Maratona del Santo a Padova: la Lega contro gli atleti africani

Padova
L'appuntamento con la dodicesima edizione della Maratona del Santo a Padova, appuntamento tradizionale del podismo italiano, è relativamente lontano, previsto per il 17 aprile 2011.

Nel 2010 il primo posto è andato a Gilbert Chepkwony, mentre tra le donne si è imposta Rael Kiyara. Come spesso accade in questo tipo di manifestazioni sportive i grandi favoriti non sono certo gli italiani. Guarda caso i due vincitori dello scorso anno arrivano entrambi dal Kenia.

La notizia che stiamo riportando però non ha molto di "sportivo", sebbene abbia a che fare con la Maratona organizzata da Assindustria Sport Padova. Il problema è che l'idea di vedere vincere un atleta con la pelle scura nella competizione di casa propria, pare risultare indigesta ai membri della Lega Nord cittadina.

Durante l'ultimo consiglio provinciale infatti, il leghista Pietro Giovannoni (durante un intervento preventivo sul tracciato della maratona) avrebbe esplicitamente richiesto che gli enti locali non continuino a finanziare una manifestazione alla quale in maggioranza partecipano atleti africani o comunque extracomunitari in mutande.

Da sportivo rabbrividisco, anche perché già qualcuno si è rifiutato di premiare alle Olimpiadi un atleta di colore. Ma erano le Olimpiadi di Berlino del 1936, Il suo nome era Jesse Owens e colui che lasciò lo stadio era Adolf Hitler.

Via | Mattino di Padova
Foto| Inside Nike

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: