Sci Alpino femminile, Cdm: Federica Brignone trionfa nello Slalom Gigante di Sölden

Primo trionfo dell'azzurra in Coppa del Mondo.

Federica Brignone trionfa nello Slalom Gigante di Sölden

Federica Brignone ha conquistato la sua prima vittoria in Coppa del Mondo conquistando lo Slalom Gigante di Sölden, primo appuntamento della stagione 2015-2016 di sci alpino femminile.
L'azzurra ha dominato la gara nella prima e nella seconda manche. Ha rifilato quasi un secondo (95/100) all'americana Mikaela Shiffrin sul primo tracciato e poi ha ceduto soltanto 10/100 sul secondo, disegnato dal tecnico italiano Gianluca Rulfi. Al terzo posto si è piazzata Tina Weirather con un ritardo di 1.25. All'Italia mancava una vittoria in Gigante da quasi otto anni, l'ultima a conquistarla fu Denise Karbon, per Brignone questo è l'ottavo podio in Coppa del Mondo.

Ieri al sorteggio l'azzurra aveva fatto un vero e proprio show dopo che per lei è stato sorteggiato il pettorale numero 2 e oggi ha detto:

"Dopo tutte quelle scene di ieri, oggi dovevo proprio vincere"

Ma veniamo ai numeri: Brignone ha chiuso la prima manche in 1:10.11, dietro di lei si è piazzata l'americana Mikaela Shiffrin a +0.95 e terza Tina Weirather a +1.42, dopo la seconda manche, che l'azzurra ha chiuso in 1:14.16, l'ordine delle prime tre non è cambiato, la statunitense ha chiuso a 1:14.06 recuperando solo 10/100, mentre la sciatrice del Liechtenstein ha sciato in 1:13.99, ma ha chiuso con un ritardo di 1.25.

Per quanto riguarda le altre azzurre, sono andate un po' meglio nella prima manche dopo la qual avevamo Irene Curtoni sesta, Nadia Fanchini undicesima, Sofia Goggia tredicesima, Elena Curtoni quindicesima, Manuela Moelgg diciassettesima, Nicole Agnelli diciottesima. Solo le giovani Marta Bassino e Karoline Pichler non sono riuscite a concludere il primo tracciato, mentre Francesca Marsaglia non si è potuta presentare al via.

Alla fine della seconda manche Irene Curtoni è riuscita a restare nella top-ten, ma ha scalato tre posizioni (nona a +2.90), Fanchini è rimasta undicesima a +3.10, Moelgg ha recuperato cinque posizioni chiudendo dodicesima a +3.23, poi Elena Curtoni quattordicesima a +3.67, Goggia sedicesima a +3.79, mentre Nicole Agnelli non è riuscita a concludere la prova, ma si può affermare che nel complesso l'Italia se l'è cavata egregiamente in questo primo appuntamento di Coppa del Mondo e non solo per la stupenda vittoria di Federica Brignone.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail