Scherma, Cdm Fioretto: a Saint Maur Errigo d'oro e Di Francisca d'argento

Nella finalissima la due volte campionessa del mondo si è imposta sulla campionessa olimpica in carica per una sola stoccata.

Elisa Di Francisca e Arianna Errigo

È sempre un gran bel vedere quando in pedana salgono Arianna Errigo ed Elisa Di Francisca e oggi a Saint Maur le due azzurre si sono sfidate in finale per l'oro. Ha prevalso, per una sola stoccata (12-11), Arianna Errigo, che si è potuta riscattare per l'uscita a sorpresa al primo turno nella prima tappa della Coppa del Mondo a Cancun.

Errigo ha cominciato il suo percorso con un derby, quello contro Valentina De Costanzo, proveniente dalle qualificazioni, vinto per 15-3, poi nel tabellone delle 32 ha vinto contro la russa Anastasia Ivanova per 15-9, agli ottavi ha fatto fuori un'altra russa, Adelina Zagidullina, 15-6, ai quarti ha battuto la francese Ysaora Thibus per 15-5 e in semifinale ha vinto contro la tedesca Carolin Golubytskyi per 15-7.

Di Francisca ha superato al primo turno la tedesca Kristin Behr per 15-6, poi ha eliminato la canadese Eleanor Harvey per 15-11, agli ottavi ha battuto la russa Yulia Biryukova per 15-13 e ai quarti un'altra russa, Larisa Korobeynikova, per 15-11. In semifinale l'ha spuntata 15-14 contro l'americana Lee Kiefer.

Per quanto riguarda le altre azzurre in gara, Serena Teo, Chiara Cini e Carolina Erba sono state eliminate agli ottavi rispettivamente dalla tedesca Golubytskyi, dalla francese Thibus e dalla coreana Jeon, ai sedicesimi sono state fatte fuori Valentina Vezzali (da Chiara Cini) e Martina Batini (da Adelina Zagidullina). Valentina De Costanzo e Beatrice Monaco sono uscite al primo turno, eliminate da Errigo e dalla francese Blaze, mentre Camilla Mancini e Valentina Cripiani non hanno superato le qualificazioni.

A Tokyo si è svolta la tappa di Coppa del Mondo di fioretto maschile e tre italiani si sono fermati proprio ai piedi del podio: Andrea Baldini, Andrea Cassarà e Daniele Garozzo sono stati eliminati ai quarti di finale rispettivamente dal giapponese Yuki Ota, dal coreano Jun Heo e dall'americano Alexander Massialas, quest'ultimo ha poi vinto l'oro battendo in finale Heo per 15-10.

Foto © Federscherma

  • shares
  • Mail