Alessandra Sensini prima italiana nella Hall of Fame ISAF

In tutto per ora nella Hall of Fame della Federvela Internazionale ci sono solo 13 atleti e uno di loro è l'italiana Alessandra Sensini.

Alessandra Sensini e Carlo Croce

Alessandra Sensini è stata inserita nella Hall of Fame della vela che per ora conta in totale solo 13 atleti. È la prima italiana a farne parte e il riconoscimento è ovviamente più che meritato.

La Hall of Fame dell'ISAF (la Federvela internazionale) è stata istituita nel 2007 in occasione del centenario della Federazione e inizialmente ne facevano parte solo sei atleti: l'americano Olin Stephens, i britannici Sir Robin Knox-Johnston e Dame Ellen Macarthur, il danese Paul Elvström, la neozelandese Barbara Kendall e il francese Eric Tabarly.

Ora l'ISAF ha scelto altri sette campioni da inserire nella sua Hall of Fame e insieme con Alessandra Sensini, che è la velista più titolata alle Olimpiadi grazie alle sue quattro medaglie, di cui una d'oro, una d'argento e due di bronzo, ci sono anche: gli statunitensi Dennis Conner, Harold Vanderbilt e Buddy Melges, il neozelandese Sir Peter Blake, il brasiliano Torben Grael e Valentin Mankin, che era ucraino di nascita, ma italiano d'adozione e ha conquistato tre ori e un argento alle Olimpiadi. Mankin, scomparso nel giugno del 2014, è stato per tutta la vita un punto di riferimento per intere generazioni di velisti italiani.

Alessandra Sensini attualmente è molto impegnata, infatti fa parte della Giunta del CONI, è Direttore Tecnico dell'Attività giovanile della Federvela e vice direttore tecnico della squadra olimpica.

L'annuncio dell'inserimento della nostra super-campionessa nella Hall of Fame ISAF è stato dato in questi giorni a Sanya, in cina, dove sono in corso le riunioni annuali della Federazione. Ecco il commento di Alessandra Sensini durante la cerimonia di introduzione:

"Voglio ringraziare tutte le persone presenti, perché è un onore per me essere qui oggi. Qualche anno fa ho ricevuto l'ISAF Rolex World Sailor of the Year Award ed è stato incredibile, adesso invece sono stata inserita nella Hall of Fame ed è qualcosa di totalmente inaspettato. Voglio ringraziare in particolare il Presidente dell’ISAF Carlo Croce, perché appena ho smesso con l’attività agonistica, mi ha consentito di sostenere e promuovere l’attività giovanile, a cui tengo molto, grazie a un importante ruolo nella Federazione Italiana Vela. Spero, in proposito, di essere fonte di ispirazione per le nuove generazioni e di riuscire a trasmettere ai giovani tutte le mie conoscenze nell’ambito di questo sport"

Foto © ISAF (Alessandra Sensini con il Presidente FIV e ISAF Carlo Croce)

  • shares
  • Mail