Malagò: "Un minuto di silenzio su tutti i campi per le vittime di Parigi"

Il Presidente del Coni ha parlato con il suo collega francese Denis Masseglia e si incontreranno il 19 novembre.

Giovanni Malagò sugli attentati di Parigi

Il giorno dopo la strage di Parigi è un susseguirsi di dichiarazioni. Ovviamente ci sono anche quelle del numero uno dello sport italiano, il Presidente del Coni Giovanni Malagò. Proprio lo sport, o meglio uno dei suoi simboli, lo Stade de France, è stato uno dei teatri degli attacchi terroristici di ieri sera.

Malagò si è messo in contatto telefonico questa mattina con il Presidente del Comitato Olimpico francese Denis Masseglia al quale ha manifestato la vicinanza e la solidarietà di tutto lo sport italiano alle Francia e alle sue istituzioni olimpiche. I due Presidenti si incontreranno giovedì prossimo, 19 novembre, a Praga, dove si svolgerà l'Assemblea dei Comitati Olimpici Europei e a margine avranno tempo per un meeting a due. Durante la telefonata Malagò e Masseglia si sono trovati d'accordo nel ribadire che lo sport è l'unico strumento capace di unire i popoli e superare le divisioni.

Malagò ha anche annunciato di aver invitato tutte le federazioni sportive nazionali, le discipline sportive associate e gli enti di promozione sportiva a osservare un minuto di raccoglimento nel corso di tutte le manifestazioni sportive in programma in Italia questo weekend per manifestare la propria vicinanza alla Francia e commemorare le numerose vittime degli attentati di ieri.

Anche Luca Cordero di Montezemolo, Presidente del Comitato Roma 2024, ha espresso la propria solidarietà personale alla Francia, a Parigi, alle famiglie delle vittime e ha la vicinanza ai colleghi del comitato promotore francese, visto che anche Parigi è candidata a ospitare i Giochi Olimpici del 2024.

In un comunicato stampa, il Comitato Roma 2024 definisce "agghiacciante, spregevole e vigliacca" l'azione terroristica di ieri. Il neodirettore generale del Comitato, Diana Bianchedi, ha detto commossa:

"Davanti a queste immagini restiamo costernati. Un campo di calcio, pieno di giovani spaventati e disperati, immagini irreali... in questo momento di paura uniamoci per trarre forza. Siamo stati colpiti tutti da questo drammatico gesto"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail