Atp Finals 2015 | Federer supera Djokovic, bene Nishikori | Risultati 17 novembre

federer-djokovic-atp-finals-londra-2015.jpg

Atp Finals Londra 2015. Roger Federer è il primo qualificato in semifinale. L'elvetico si impone 7-5; 6-2 su Djokovic e lo batte per la terza volta in stagione. Nel match pomeridiano Nishikori batte Berdych 7-5; 3-6; 6-3 e lo elimina dal Masters.

Federer - Djokovic

Bella affermazione per lo svizzero al termine di una partita molto rapida e, a tratti, davvero gradevole. Primo set molto equilibrato. Scambi veloci e qualche giocata pregevole si alterna alla successione dei turni in battuta che si arresta sul 6-5 per Federer quando Djokovic capitola al terzo set point concesso all'avversario. Nole comincia male anche il secondo parziale con il break immediato che lancia Roger sul 2-0. Djokovic lo riprende subito sul 2-2 prima di sparire dal campo. Troppo falloso e visibilmente nervoso, forse per l'eccessivo tifo del pubblico della O2 Arena per Federer, Djokovic, senza lottare subisce quattro game di fila e incassa la sesta sconfitta stagionale che, tuttavia, non intacca le sue chance di passare in semifinale.

Decisiva sarà la sfida di giovedì contro Berdych già eliminato. Federer invece affronterà Nishikori che deve vincere e sperare. Con due vittorie e una differenza set di 4-0, Roger è quasi certo del primo posto nel girone Stan Smith.

Nishikori - Berdych

nishikori-berdych-atp-finals-2015.jpg

Primo set di discreto livello e molto equilibrato. I due contendenti si alternano al servizio fino al 5-5. Nell’undicesimo game è Berdych a capitolare. Il ceco risale da 15-40 ma, ai vantaggi, commette prima un doppio fallo seguito da un errore gratuito di dritto. Nishikori ringrazia, conferma il break e si prende il set, 7-5 in poco più di un’ora.

Il momento favorevole per Nishikori frutta un altro break al nipponico in avvio di secondo parziale. Sotto 2-0, Berdych torna in sé e riapre la contesa con 4 game di fila e un resa sempre più efficace del servizio. Dal 2-2, Nishikori raccoglie solo un punto in risposta, troppo poco per evitare il 3-6 e il conseguente epilogo al terzo set, deciso da un unico break ottenuto sul giapponese, a 15, sul 4-3. Con una vittoria e una sconfitta all'attivo, Nishikori si giocherà la qualificazione in semifinale, giovedì, contro Federer.

Atp Finals 2015 | Programma martedì 17 novembre

Atp Finals Londra 2015. Oggi, martedì 17 novembre, la seconda giornata del gruppo Smith con Nishikori-Berdych e Federer-Djokovic.

Si parte alle 15 con la sfida tra i due sconfitti all'esordio. Per entrambi una buona occasione per riscattare la deludente prestazione offerta domenica scorsa. Nel doppio 6-1 subito da Djokovic, Nishikori è apparso decisamente lontano da un livello di forma accettabile per competere al meglio. Evidentemente c'è qualcosa che non va nel nipponico arrivato a Londra con il solito problema alla schiena che spesso lo condiziona per gran parte della stagione. E' un gran tennista Kei ma il fisico di cristallo non gli permette di avere quella continuità necessaria per rimanere costantemente in contatto con i big.

Continuità che non è nemmeno la peculiarità di Berdych. Contro Federer, il ceco ha palesato nuovamente quei limiti caratteriali e di gioco che ne caratterizzano le performance al cospetto dei più forti che puntualmente lo battono. Con Nishikori non al meglio, considero Berdych il favorito per la sfida odierna. Peraltro c'è un dato statistico interessante dalla sua parte. In tutte le sue partecipazioni al Masters infatti, Tomas ha perso il primo match per poi vincere il secondo. Di certo, comunque, c'è solo il fatto che chi perde oggi pomeriggio è, di fatto, fuori dal torneo.

atp-finals-2015-17-novembre.jpg

In serata, non prima delle 21, il match clou della prima fase del torneo, quello tra Djokovic e Federer che, con tutta probabilità, decreterà il primo semifinalista nonchè il leader del gruppo Smith. Indubbiamente la rivalità tra Nole e Roger è stata la nota dominante del 2015. Sei confronti diretti, sei finali con bilancio di 4-2 a favore del serbo che si è imposto in quelle più importanti a Wimbledon e Us Open aggiungendovi Indian Wells e Roma. Federer è stato l'unico a battere quest'anno il numero uno del mondo per due volte. E' accaduto a Dubai e Cincinnati. Pronostico dalla parte di Djokovic ma la corta distanza aumenta le chance dell'elvetico.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail