La Gran Bretagna vince la Finale di Coppa Davis 2015, Murray affonda il Belgio

La Gran Bretagna vince la Coppa Davis 2015. Il Belgio si arrende 3-1 in finale. Decisiva la vittoria di Murray su Goffin in tre set con il punteggio di 6-3; 7-5; 6-3 nel primo singolare della domenica.

Ci ha messo tanta volontà e impegno Goffin ma non è bastato. Murray si è rivelato, di nuovo, più forte confermando le previsioni della vigilia che lo davano ampiamente favorito. Per il belga, la partita si mette subito male nel primo set con l’allungo dello scozzese nel sesto game e il conseguente 4-2 che poco dopo diventa 6-3, punteggio che sarebbe potuto essere anche più largo se Murray non avesse sprecato tre set point in risposta sul 5-2 in suo favore.

Nel secondo parziale, Andy è inattaccabile al servizio. Se si esclude una palla break concessa nel primo turno in battuta, nei successivi 4, il britannico concede appena due punti a Goffin che resta in scia fino al 5-5 quando il break chirurgico e quasi inevitabile di Murray lo condanna al 7-5.

gran-bretagna-vince-coppa-davis-2015.jpg

Il doppio set di svantaggio sconforta Goffin ma non lo abbatte. Con orgoglio, il belga prova a riaprire la partita e l’inizio della terza frazione gli è favorevole con il break in apertura (il primo ottenuto considerando anche le altre sfide precedenti con Murray) che lo porta sul 2-0. Passato il breve black out, Andy riprende in mano le redini del match, impatta prontamente 2-2, evita con una prima vincente il break point concesso a Goffin sul 3-3, lo breakka a 0 nel fatidico settimo game e con il 6-3 finale regala, di fatto, da solo, alla Gran Bretagna un trionfo atteso 79 anni, dai tempi di Fred Perry.

Bellissimo il gesto finale di Murray che, prima di condividere la gioia con i compagni, va a consolare Goffin e tutta la panchina belga.

Con la Davis, Andy arricchisce ulteriormente il proprio palmares ed eguaglia gli altri big, Djokovic, Nadal, Federer e Wawrinka, tutti con almeno una Coppa in bacheca. Una vittoria che fa gioire anche Edmund, Evans, Ward e il fratello Jamie. Per tutti, indubbiamente, il giorno più bello della carriera.

Finale Coppa Davis 2015 | Ultima giornata

Finale Coppa Davis 2015. Belgio-Gran Bretagna (1-2). Oggi, domenica 29 novembre, gli ultimi due match di singolare decisivi per l'assegnazione del trofeo.

Con la Gran Bretagna in vantaggio, potrebbe però bastarne solo uno, il primo, quello in programma alle 13 (diretta su Supertennis) tra i numeri uno delle rispettive compagini, David Goffin e Andy Murray. Quest'ultimo si ritrova nella stessa situazione di Federer un anno fa quando, a Lille, Roger si impose nettamente, 3 set a 0, su Gasquet regalando alla Svizzera la prima, storica, Insalatiera. La Gran Bretagna, la Coppa l'ha già vinta anche se l'ultima volta ben 79 anni fa. Murray, invece, non si è mai nemmeno avvicinato al trofeo e, oggi, può regalare un'ulteriore gioia ai tifosi britannici (scozzesi in primis) dopo il trionfo a Wimbledon '13 e la medaglia d'oro a Londra '12.

Goffin proverà a fermarlo e a mantenere vive le speranze del Belgio. D'altronde si sapeva che il doppio poteva essere decisivo dopo l'1-1 della prima giornata e così, con tutta probabilità, sarà a meno di un'impresa del talento di Liegi, alquanto difficile da realizzare. Murray, infatti, è indubbiamente più forte e la conferma ulteriore arriva dai 2 precedenti entrambi vinti dallo scozzese a Wimbledon '14 e tre settimane sul veloce di Bercy con un rapido ed eloquente 6-1; 6-0.

finale-coppa-davis-2015-murray-goffin-28-novembre.jpg

Qualora Murray dovesse mancare il punto del 3-1 e la finale dovesse proseguire, nel singolare conclusivo dovrebbero scendere in campo Bemelmans ed Edmund anche se i due Capitani, Smit e Van Herck, possono cambiare gli schieramenti decisi in sede di sorteggio. Il Belgio potrebbe giocarsi la carta Darcis anche se quest'ultimo non è al meglio della condizione e ha giocato il doppio solo grazie a un'infiltrazione. Oltre a Edmund, superlativo per un'ora e mezza contro Goffin nel debutto di venerdì, Smith ha a disposizione anche l'esperto James Ward, presenza (quasi) fissa in tutte le sfide di Davis della Gran Bretagna.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail