Tennis, Abu Dhabi 2016: Nadal e Raonic in finale, sconfitti Ferrer e Wawrinka

nadal-abu-dhabi-tennis-2016.jpg

Tennis. Rafa Nadal e Milos Raonic sono i due finalisti del torneo di esibizione di Abu Dhabi 2016. Sconfitti, nelle due sfide odierne, Ferrer (6-3; 6-7; 6-3) e Wawrinka (7-5; 7-5).

A Nadal e Ferrer non piace mai perdere, nemmeno in un match amichevole. Al Masters di Londra, dello scorso novembre, i due hanno battagliato per quasi tre ore in un incontro del round robin utile solo per le statistiche. Oggi, il copione si è ripetuto. Nadal dominante nella prima ora di gioco. Nel primo set, a Rafa basta un unico break per il 6-3.

Nel secondo, Ferrer perde subito la battuta in avvio e si ritrova sotto 3-1 quando Nadal, avviato a una facile vittoria, cala improvvisamente e permette al rivale di recuperare lo svantaggio e di portarsi avanti sul 4-5. Costretto a servire per prolungare il parziale, Nadal concede un set point con un doppio fallo ma sventa prontamente la minaccia e rimane in scia fino al tie break nel quale è Ferrer a imporsi 7-4 grazie a 4 punti di fila sul 2-2.La terza e decisiva frazione procede a strappi. Nadal riprende a spingere, si aggiudica i primi 3 game, perde i successivi tre poi allunga di nuovo fino al 6-3 finale che gli consente di approdare per la terza volta all'epilogo del Mubadala Tennis Championship.

Sabato, Rafa contenderà il titolo a Raonic. Il canadese si è imposto con un doppio 7-5 su Wawrinka. Nel primo set, Stan si spegne sul 2-5, subendo 5 game di fila che permettono all'avversario di completare un'insperata rimonta. Nel secondo, Raonic si prende un break di vantaggio, serve per il match sul 5-4 ma ha il demerito di non chiudere. Con un guizzo Wawrinka si riporta in parità ma la sua fiammata è effimera. Break immediato per il canadese, 7-5 e vittoria per lui. Stan si deve accontentare della finale di consolazione con Ferrer che decreterà il terzo classificato.

Tennis Abu Dhabi 2016 | Presentazione semifinali

Tennis. Capodanno con le semifinali al Mubadala World Tennis Championship ad Abu Dhabi. Alle 14, ora italiana, il derby iberico tra Nadal e Ferrer. A seguire Wawrinka sfida Raonic. I due vincitori si contenderanno il titolo domani. Per i perdenti, finale di consolazione.

Subito una sfida impegnativa per Rafa contro l'amico connazionale, sconfitto 24 volte in 30 precedenti. E' stata una off season di duro lavoro per il maiorchino, motivatissimo a migliorare il rendimento altalenante della passata stagione, la prima senza un titolo Slam dal 2004. Di certo, Nadal sarà in condizioni migliori rispetto allo scorso anno, quando si è presentato ad Abu Dhabi senza un'adeguata preparazione fisica a causa dei postumi dell'operazione di appendicite e dei soliti dolori alla schiena. Il risultato fu una secca sconfitta con Murray in semifinale con appena due game messi a referto (6-2; 6-0).

Nonostante si tratti di un match poco più che amichevole, Nadal non vorrà certo lasciarsi sfuggire la finale, traguardo che non raggiunge dall'edizione 2011. Lo stesso proposito anima Ferrer già rodato dal doppio 6-1 rifilato ieri a uno Tsonga tutt'altro che brillante. Dovesse battere Rafa, per David sarebbe la terza finale in carriera nel torneo di esibizione dell'Emirato, dopo quelle del 2012 e 2014 perse, entrambe, con Djokovic.

A seguire, alle 16 circa, esordio stagionale per Stan Wawrinka opposto a Milos Raonic, vincitore, 6-3; 6-4, nel quarto di finale contro Anderson. In conferenza stampa, il canadese ha dichiarato di sentirsi in ottima forma e di aver recuperato la migliore condizione dopo la seconda parte del 2015 condizionata dall'operazione al piede e l'infortunio alla schiena occorsogli, un mese fa, all'IPTL che aveva addirittura fatto temere un possibile forfait all'Australian Open. Pericolo scampato. Milos è abile e arruolato. Wawrinka, in partite simili, è sempre un'incognita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail