Tennis, Abu Dhabi 2016: Nadal vince la finale con Raonic

Rafa Nadal vince il Mubadala Tennis Championship di Abu Dhabi 2016. Sconfitto, in finale, Milos Raonic in due set, 7-6; 6-3.

Inizio di primo set equilibrato e interlocutorio. La contesa si anima sul 2-2 con Nadal che si procura i primi due break point della partita sul 15-40. Raonic li sventa entrambi con efficacia. Il primo con uno smash al volo da fondo campo, l’altro con una seconda a effetto che propizia l’errore di rovescio di Rafa. La partita rimane gradevole con entrambi i protagonisti che giocano un tennis di buon livello, reso possibile anche dal clima amichevole del match. Dal 2-3 per Raonic, Nadal non ha altre occasioni per impensierire l’avversario in risposta e, a sua volta, lo riprende costantemente nel punteggio fino al 6-6. Nel tie break seguente, l’iberico allunga subito in avvio e si impone con un netto 7-2.

nadal-vince-abu-dhabi-2016.jpg

Nel secondo parziale, la finale gira definitivamente dalla parte di Nadal con il break nel quarto game che permette a Rafa di portarsi sul 3-1 e a Raonic lascia solo rimpianti per 2 palle game sprecate per la possibile parità. Ottenuto il vantaggio, Nadal lo amministra con facilità fino al 6-3 conclusivo che gli regala la terza affermazione in carriera nel torneo di esibizione dell'Emirato.

Ovviamente è troppo presto per trarre conclusioni. Tuttavia, il Nadal ammirato nella due giorni di Abu Dhabi è apparso nettamente più tonico e in forma rispetto a quello che, un anno fa, veniva preso a pallate da Murray. Bene anche Raonic, pienamente ristabilito oltrechè dall'infortunio al piede anche dal malanno alla schiena che ne ha condizionato la partecipazione all'IPTL. Entrambi torneranno in campo la prossima settimana. Nadal, nella vicina Doha. Raonic, invece, è atteso a Brisbane.

Nadal-Raonic, presentazione finale Abu Dhabi 2016

Tennis. Oggi, alle 16, Nadal e Raonic in campo nella finale del Mubadala Tennis Championship di Abu Dhabi 2016, torneo di esibizione che inaugura la nuova annata tennistica.

Per Nadal, vincitore ieri in semifinale contro Ferrer, è la quarta finale in carriera nell'Emirato. Due le vittorie per Rafa, nel 2010 e 2011, rispettivamente contro Soderling e Federer. Sconfitta, invece, nell'edizione inaugurale del torneo, nel 2009, contro Murray, attuate detentore del titolo ma assente in quanto invitato alla Hopman Cup. Raonic, invece, è un esordiente ad Abu Dhabi ma ha subito dimostrato di trovarsi a suo agio nell'Emirato, battendo Anderson e Wawrinka.

Quello di oggi è l'ottavo confronto tra i due. Finora, il bilancio è nettamente dalla parte di Nadal che conduce 6-1. L'unica affermazione di Raonic, lo scorso marzo, in un combattuto quarto di finale a Indian Wells, vinto dal canadese, 7-5 al terzo set. In conferenza stampa, Milos si è detto molto stimolato dalla finale odierna, una sfida amichevole ma non troppo per chi, come il canadese, ha trascorso buona parte della scorsa stagione alle prese con il recupero, mai del tutto completato, dall'operazione a un nervo di un piede.

Vuole riscattarsi Raonic nel 2016 e proverà a farlo con un nuovo allenatore. Proprio oggi, con un post su Instagram, Milos ha annunciato l'inizio della partnership tecnica con Carlos Moya, l'ex numero uno spagnolo, concittadino e grande amico di un Nadal che, alla stregua del canadese, può solo migliorare il rendimento altalenante del 2015, condizionato da troppe incertezze e da un blocco mentale che lo stesso Rafa, almeno a parole, ha dichiarato di aver superato.

Prima della sfida Nadal-Raonic, alle 14 c'è la finale per il terzo posto tra i due sconfitti in semifinale, Ferrer e Wawrinka. Entrambe le partite in diretta su Sky Sport 2.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail