Atp Brisbane 2016: Federer domina Kamke e passa ai quarti

federer-esordio-atp-brisbane-2016.jpg

Atp Brisbane 2016. Esordio vincente per Roger Federer che impiega meno di un'ora per battere Kamke 6-2; 6-1 e qualificarsi ai quarti di finale per il terzo anno consecutivo.

Fugati i dubbi su un possibile forfait per un non meglio precisato malanno fisico, Federer ha imposto alla partita un ritmo insostenibile per l'avversario. Nel primo set, Roger concede appena cinque punti al servizio e stacca subito Kamke con un doppio break in avvio. Stesso copione nella seconda frazione nella quale Federer si invola altrettanto rapidamente sul 4-1 e completa la sgambata senza difficoltà consentendo al tedesco almeno di evitare il bagel.

Tutto facile, dunque, per Roger che tornerà subito in campo domani mattina (alle 10 circa) per il quarto di finale contro Dimitrov, vincitore 5-7 7-6(6) 6-2 su Troicki, in quasi tre ore di partita. Grigor ha rimontato un set e un break di svantaggio nel secondo nel quale il serbo si è fatto riprendere sul 4-4. Perso un equilibrato tie break 8-6, con due set point annullati dal 6-4, Troicki subisce un doppio break nella frazione decisiva e consente a Dimitrov di disputare il remake della semifinale della edizione di Brisbane vinta da Roger con un doppio 6-2, nell'unico precedente della scorsa stagione tra i due.

Passa ai quarti di finale anche Raonic. Il finalista del 2015 debutta battendo in rimonta Dodig, 6-7; 6-1; 6-4. Decisivo il break sul 3-3 del terzo set. Prossimo avversario di Milos, Lucas Pouille che estromette dal torneo la testa di serie n°6, David Goffin 7-6(5) 4-6 6-3. Evidentemente qualche allenamento pre stagionale con Federer deve aver giovato e non poco al francese.

Atp Brisbane 2016 | L'esordio di Federer

Atp Brisbane 2016. Stamattina, alle 11.30 circa, l'esordio stagionale di Roger Federer. L'elvetico, campione in carica, affronta al secondo turno il qualificato tedesco Tobias Kamke, n°233 Atp, vincitore al debutto sulla wild card australiana Mtichell.

Quello odierno dovrebbe essere un match dall'esito prevedibile a favore di Federer. Il condizionale è tuttavia d'obbligo in seguito alle indiscrezioni circolare ieri pomeriggio su un presunto ritiro anticipato di Roger. A quanto pare, Federer non si è allenato lunedì e martedì ed è tornato in campo solo ieri per una breve sgambata con il coach Ljubicic. Il motivo, un presunto infortunio o un virus che avrebbe richiesto anche l'intervento di un medico e "costretto" Federer a chiedere agli organizzatori di posticipare l'esordio da mercoledì a giovedì.

Il direttore del torneo, Cameron Pearson, commentando la notizia di un possibile forfait di Federer, si è trincerato dietro un "No Comment", indizio ulteriore di una certa preoccupazione sulle condizioni dello svizzero. Dovesse scendere in campo e, come probabile, qualificarsi, Roger affronterebbe ai quarti il vincitore di Troicki-Dimitrov, match in programma nella nottata italiana, con il bulgaro favorito nel torneo in cui ha conquistato la prima finale in carriera nel 2013

federer-atp-brisbane-2016-7-gennaio.jpg

Raonic-Dodig e Goffin-Pouille sono le altre due sfide di ottavi di finale in programma oggi. Già delineati due quarti di finale che si disputeranno venerdì 8 gennaio. Nella parte bassa del tabellone, la testa di serie n°2 del seeding, Nishikori affronterà Tomic. Tra Cilic e Thiem, invece, sono inseriti nella potenziale semifinale di Federer.

Non è prevista diretta televisiva dei match odierni. La copertura offerta da Supertennis, infatti, comincerà da stanotte. Stamane, l'emittente della Fit trasmetterà i quarti femminile con il clou Azarenka-Vinci previsto alle 10 ora italiana.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail