Chris Froome ha rinnovato con il Team Sky fino al 2018

Il vincitore del Tour de France 2013 e 2015 ha annunciato oggi la notizia del rinnovo del contratto con il Team Sky.

Chris Froome resterà al Team Sky almeno fino al 2018, quando avrà 33 anni. La conferma ufficiale è arrivata oggi dal diretto interessato che si è detto entusiasta di questa scelta e pronto a guardare avanti per nuovi successi con la squadra con cui finora ha vinto due volte il Tour de France.

Froome è al Team Sky dal 2010, in precedenza ha militato nel Team Konica Minolta (nel 2007), una piccola squadra sudafricana con cui è diventato professionista, e poi è approdato alla Barloworld, dove è rimasto dal 2008 al 2009. La sua prima nazionale è stata quella del Kenya, poi nel 2008 ha ottenuto la cittadinanza inglese ed è passato alla nazionale britannica.


Froome ha ammesso che la squadra è stata fondamentale per i suoi trionfi e dunque la sua scelta è stata facilissima. Ora il campione britannico è in ritiro sull'isola di Maiorca (alle Baleari) per preparare la nuova stagione. Proprio oggi è fissato l'incontro con la stampa a Port d'Alcudia dove fin dalla mattina si sono presentati una cinquantina di giornalisti a cui è stato caldamente raccomandato di lavarsi bene le mani prima di intervistare i ciclisti o i membri dello staff perché è indispensabile che essi mantengano la buona salute per esprimersi al massimo livello. Ma in effetti questa non è una novità per il Team Sky: ancora ci ricordiamo il mega-dispenser di gel ingienizzante per le mani presente all'entrata del motorhome di Richie Porte al Giro d'Italia 2015 quando fu organizzata una visita per la stampa. Ironia della sorte: Porte dovette poi abbandonare il Giro due giorni dopo una caduta in seguito alla quale riporto conseguenze a un ginocchio.

Ma tornando a Froome, per lui non sono in programma corse a gennaio: il suo esordio stagionare avverrà a inizio febbraio all'Herald Sun Tour in Australia. I suoi principali obiettivi stagionali sono due: il Tour de France, che ha sempre detto di voler vincere quante più volte possibile, e i Giochi Olimpici, dove quasi certamente concorrerà sia nella cronometro individuale sia nella corsa in linea, entrambe con percorsi adatti alle sue caratteristiche. Ricordiamo che a Londra 2012 conquistò il bronzo nella crono dietro Bradley Wiggins e Tony Martin.

Oggi sono stati presentati anche i nuovi acquisti tra cui gli attesissimi Mikel Landa, che sarà capitano al Giro d'Italia, e Michal Kwiatkowski.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail