Scherma, Fioretto: Errigo oro a Danzica, Batini di bronzo

A Parigi Garozzo e Avola si sono fermati ai piedi del podio.

Arianna Errigo oro a Danzica

La Coppa del Mondo di scherma riprende con le tappe di fioretto femminile a Danzica e maschile a Parigi. Le ragazze, come sempre, ci portano qualche medaglia e come nelle tre precedenti tappe (Cancun, St. Mauro e Gran Prix di Torino) anche questa volta abbiamo almeno due italiane sul podio: si tratta di Arianna Errigo e Martina Batini.

Per Errigo è la terza medaglia individuale in questa edizione della Coppa del Mondo 2015-2016 dopo l'oro di St. Maur e il bronzo di Torino, mentre per Batini è il secondo bronzo dopo quello conquistato a Cancun nella tappa d'esordio vinta da Alice Volpi (in quell'occasione bronzo anche per Elisa Di Francisca).

Arianna Errigo ha battuto in finale la russa Aida Shanaeva per 15-8 dopo aver fatto fuori in semifinale l'altra russa, la campionessa del mondo in carica Inna Deriglazova per 15-12. Le altre "vittime" seminate per strada dalla due volte iridata e vice-campionessa olimpica sono state Carolina Erba nel derby del primo turno per 15-12, poi la russa Biryukova per 15-9 nei sedicesimi, l'altra italiana Serena Teo per 15-6 agli ottavi e la russa Ivanova ai quarti per 15-14.

Martina Batini, invece, ha avuto la meglio sull'ungherese Lupkovics per 15-9 al primo turno, poi ha battuto un'altra ungherese, Knapek per 15-3 ai sedicesimi, l'americana Kiefer per 15-6 agli ottavi e la canadese Harvey per 15-11 ai quarti. In semifinale ha perso contro Shanaeva per 15-10.

Per quanto riguarda le altre azzurre in gara a Danzica, oltre a Serena Teo, sono uscite agli ottavi anche Elisa Di Francisca, battuta 15-9 dalla polacca Jelinska, e Valentina Vezzali, sconfitta 10-4 dalla russa Ivanova. Alice Volpi ha perso l'assalto dei sedicesimi contro la canadese Harvey per una stoccata, 15-14, mentre nel primo turno, oltre a Carolina Erba eliminata da Errigo, l'Italia ha salutato anche Valentina Cipriani, ko 15-14 con l'ungherese Mohamed, Beatrice Monaco, battuta 15-8 dall'americana Ross, e Valentina De Costanzo, che ha perso 15-10 contro la coreana Nam. Chiara Cini ed Elisa Vardaro non hanno superato le qualificazioni.

Al maschile, invece, in quattro tappe l'Italia ha finora collezionato una sola medaglia, il bronzo di Lorenzo Nista al Grand Prix di Torino, mentre oggi a Parigi, come a San Josè e a Tokyo, gli azzurri non sono riusciti a salire sul podio. Coloro che si sono avvicinati di più sono stati Daniele Garozzo e Giorgio Avola, entrambi eliminati ai quarti rispettivamente dall'americano Race Imboden per 15-10 e dal russo Dmitry Rigin per 15-13. Imboden ha poi vinto l'oro battendo in finale il suo connazionale Meinhardt per 15-3.

Edoardo Luperi è uscito agli ottavi, battuto 15-11 dal tedesco Peter Joppich, Lorenzo Nista. Ai sedicesimi sono usciti Damiano Rosatelli, ko 15--11 con il tunisino Samandi, Lorenzo Nista, battuto da Meinhardt 15-10, e Andrea Cassarà sconfitto 15-13 dal tedesco Sanita. Fuori al primo turno Alessandro Paroli, Alessio Foconi, Tommaso Lari e Luca Simoncelli, mentre Andrea Baldini e Valerio Aspromonte non hanno superato le qualificazioni.

Foto © Fedescherma

  • shares
  • Mail