Australian Open 2016 | Vinci fuori con la Friedsman, ottavi per Williams e Sharapova

anna-lena-friedsman-australian-open-2016.jpg

Australian Open 2016. Deludente eliminazione per Roberta Vinci sconfitta dalla tedesca Friedsman (n°82 Wta) al terzo turno, 0-6; 6-4; 6-4.

Era cominciata davvero bene la partita per l'azzurra. Nel primo set tra dropshot, pallonetti e giocate di tocco, Roberta impedisce all'avversaria di entrare in partita e la lascia a 0, concedendo solo due punti in risposta e con tre break ottenuti, tuttavia, in game molto lottati, tutti terminati ai vantaggi. Nella seconda frazione, la situazione si inverte. E' la Friedsman a fare l'andatura. Parziale di 12 punti a 4 per la tedesca e 0-4. La Vinci sventa una palla break per il possibile 0-5, abbozza un tentativo di rimonta, annulla tre set point al servizio nel nono game ma non riesce a evitare il 6-4.

Nel terzo set si procede a strappi. Quattro break nei primi sei giochi mantengono il punteggio in parità fino al 3-3. L'inerzia sembra pendere dalla parte di Roberta quando la Friedsman chiede l'intervento del fisioterapista per un problema alla spalla. Sta bene la tedesca. Lo conferma il break a 0 ottenuto sul 3-3 che la proietta al 6-4 finale e al miglior risultato in uno Slam. Finisce così la carriera di Roberta Vinci all'Australian Open, ancora una volta, al maledetto terzo turno.

Le altre partite. Passa agli ottavi, la Sharapova. La russa batte al terzo set la Davis 6-1; 6-7; 6-0. In pieno controllo della partita, Masha si distrae nel secondo parziale, nel quale si ritrova sotto 2-4 in avvio. La Davis si fa rimontare e resiste fino al tie break che la Sharapova cede 5-7 con mini break decisivo subito dalla russa sul 5-5. Poco male per Maria che rimedia con il bagel nel terzo. Prossima avversaria, la Bencic. L'elvetica recupera un set di svantaggio, elimina la Bondarenko 4-6; 6-2; 6-4 e si qualifica per la prima volta agli ottavi di Melbourne.

Tutto facile per Serena Williams. La campionessa in carica prosegue il percorso netto e conclude la settimana con un doppio 6-1 rifilato alla giovane Kasaktina. Agli ottavi, altro match dal prevedibile epilogo in due set con un'altra russa, la Gasparyan. Passa anche la Radwanska. La polacca elimina la Puig 6-4; 6-0 con un filotto di 9 game di fila dal 3-4 e servizio per la portoricana nel primo set

Australian Open 2016 | Risultati terzo turno femminile

22 gennaio

Friedsman b. Vinci 0-6; 6-4; 6-4
Sharapova b. Davis 6-1; 6-7; 6-0
Bencic b. Bondarenko 4-6; 6-2; 6-4
S.Williams b. Kasaktina 6-1; 6-1

Radwanska b. Puig 6-4, 6-0
Mladenovic - Gavrilova
Suarez Navarro - Kulichkova
Gasparyan b. Putintseva 6-3; 6-4

Australian Open 2016 | Vinci al terzo turno

roberta-vinci-australian-open-2016-20-gennaio.jpg

Mercoledì 20 gennaio

Australian Open 2016. Roberta Vinci si qualifica agevolmente al terzo turno. Prevedibile affermazione in due set dell'azzurra contro l'americana Falconi sconfitta 6-2; 6-3 in appena un'ora di gioco.

Punteggio emblematico della superiorità di Roberta che domina entrambi i set. Nel primo parziale, la Vinci allunga in avvio sul 4-1 e piazza un altro break nell'ottavo game con una bella risposta di dritto sul punto finale. Nel secondo, break immediato a 0 per Roberta e rapido 3-0 che congela la qualificazione. La Falconi non ha armi da contrapporre all'incedere della tarantina che ottiene un altro break nel sesto game, sale 5-1 e si permette anche di perdere la battuta al momento di chiudere, rendendo così meno pesante il passivo per la rivale. Il torneo della Vinci prosegue, venerdì, con un'altra avversaria decisamente alla portata, la tedesca Anna Lena Friesdam.

serena-williams-australian-open-2016.jpg

Facilissima qualificazione al terzo turno per Serena Williams e Sharapova. Entrambe si impongono in due rapidi set contro Hsieh (6-1; 6-2) e Sasnovich (6-2; 6-1). Agnieszka Radwanska si aggiudica il match più interessante di giornata, battendo la Bouchard 6-4; 6-2. Qualche rimpianto per la canadese che, nel primo set, è stata avanti 2-4 prima di subire un doppio break e 4 game di fila con Aga abile ad annullare due occasioni per il possibile controbreak, di cui l'ultima sul 5-4 in suo favore. Bene anche la Bencic che si impone con un doppio 6-3 sulla doppista ungherese Babos. Perde un set, il primo al tie break, la Suarez Navarro costretta a rimontare la qualificata Sakkari.

Sorpresa di giornata l'eliminazione di Petra Kvitova che cede con un doppio 6-4 all'australiana Gavrilova. Solita prestazione incostante della ceca. Nel primo set, Petra avanti 4-3 e servizio si fa rimontare e perde due volte la battuta. Nel secondo, sotto 5-3, la Kvitova ottiene il controbreak che potrebbe rimetterla in partita ma cede, di nuovo, il servizio nel decimo gioco e fallisce l'aggancio. Emblematico della giornataccia della ceca il dritto spedito sul fondo sul punto conclusivo che libera l'esultanza della Gavrilova

Australian Open 2016 | Risultati femminili del 20 gennaio

Sharapova b. Sasnovich 6-2; 6-1
S.Williams b. Hsieh 6-1; 6-2
Vinci b. Falconi 6-2; 6-3
Radwanska b. Bouchard 6-4; 6-2
Kvitova b. Gavrilova 6-4, 6-4

Bencic b. Babos 6-3; 6-3
Suarez Navarro b. Sakkari 6-7; 6-2; 6-2
Bondarenko b. Kuznetsova 6-1, 7-5
Mladenovic b. Gibbs 6-1; 7-6

Puig b. Kristina Pliskova 4-6, 7-6; 9-7
Kasaktina b. Konjuh 6-4; 6-3
Kulichkova b. Niculescu 6-4, 2-6; 6-4
Putintseva b. Han 6-3; 6-1
Friedsman b. Wang 6-3; 6-4
Davis b. Rybarikova 7-6(7) ritiro
Gasparyan b. Nara 6-4; 6-4

Australian Open 2016 | Secondo turno femminile

australian-open-2016-roberta-vinci.jpg

Australian Open 2016. Torneo Femminile. Mercoledì 20 gennaio comincia il secondo turno con 16 match della parte alta del tabellone.

Il programma sulla Rod Laver Arena si apre, dall'1 ora italiana, con Sharapova e Serena Williams. Per Masha, dopo il facile debutto con la Hibino, si prevede un'altra agevole qualificazione con la bielorussa Sasnovich, n°105 Wta. La prima settimana della russa proseguirà, a meno di clamorosi colpi di scena, con Davis o Rybarikova. Non dovrebbe avere problemi a passare anche Serena Williams opposta alla Hsieh, specialista del doppio. Per la numero uno del mondo, una partita utile per affinare ulteriormente la propria condizione dopo oltre 4 mesi di inattività. Anche per Serena, il più che probabile terzo turno con Konjuh o Kasaktina sarà altrettanto indolore.

Alle 3 circa, sulla Hisense Arena, Roberta Vinci, unica azzurra rimasta in tabellone torna in campo con l'americana Irina Falconi, avversaria finora mai affrontata dalla tarantina. Qualificazione ampiamente fattibile per Roberta che si ritrova una porzione di tabellone potenzialmente favorevole. L'eliminazione al primo turno della Stephens al debutto potrebbe infatti agevolare la Vinci che potrebbe proseguire il torneo e intravvedere gli ottavi con Wang o Friedsman.

Match clou di giornata, alle 9, quello tra Radwanska e Bouchard previsto sul Centrale. Per la polacca 6 vittorie in altrettante partite nel 2016 iniziato con il titolo vinto a Shenzhen. La canadese, dopo la deludente scorsa stagione e l'infortunio subito allo Us Open, è in ripresa e la semifinale raggiunta a Hobart rappresenta certamente un buon viatico per tornare competitiva. Interessante il confronto, alle 11 circa, sulla Margaret Court Arena tra la Kvitova e l'australiana Daria Gavrilova. Il resto del programma non propone sfide "imperdibili".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail