Tour de San Luis 2016, seconda tappa: Gaviria vince davanti a Sagan e Viviani | Video

Il giovane dell’Etixx-Quick Step ora guida la classifica generale davanti al compagno di squadra Richeze.

L’Etixx-Quick Step resta padrona del Tour de San Luis 2016 anche se la maglia da titolare passa dalle spalle di Max Richeze, che l’ha indossata ieri dopo la cronosquadre, a quella del velocista e pistard Fernando Gaviria. Il giovane colombiano si è imposto di prepotenza nella volata finale a Villa Mercedes piazzandosi, anche con una certa facilità, davanti a big del calibro di Peter Sagan, campione del mondo in carica della Tinkoff, ed Elia Viviani, presente a questa corsa a tappe con una selezione italiana e non con il suo Team Sky che non sta partecipando. Proprio Richeze ha dato una grande mano oggi e ha permesso al campione del mondo dell’Omnium di arrivare allo sprint finale in ottime condizioni.

La fuga odierna è partita al chilometro zero, animata da Juan Curuchet della selezione argentina, Ariel Sivori dei Los Matanceros, Emiliano Ibarra della SEP San Juan, Genki Yamamoto della Nippo-Vini Fantini e Caio Godoy della selezione brasiliana. Il loro vantaggio è arrivato fino ai quattro minuti e mezzo e a un certo punto sembrava che la fuga potesse arrivare fino al traguardo. Invece, quando Godoy ha staccato gli altri battistrada ed è stato poi raggiunto da Sivori e Yamamoto, il gruppo è riuscito a recuperare terreno, trascinato soprattutto dall’Etixx-Quick Step, fermamente convinta (e ha avuto ovviamente ragione) di poter vincere anche oggi.

Yamamoto è stato l’ultimo a mollare, a meno di un chilometro dall’arrivo, ma ormai Richeze aveva trainato il plotone alle sue spalle e così è scattata la volata, dominata da Gaviria, che ora è anche leader della classifica generale e della classifica giovani, mentre Sivori guida quella del re della montagna.

Fernando Gaviria vince la seconda tappa del Tour de San Luis 2016

Questi i primi dieci all’arrivo della seconda tappa:
1) Fernando Gaviria Rendon (Etixx-Quick Step) 4h 23’ 54”
2) Peter Sagan (Tinkoff) s.t.
3) Elia Viviani (Italia) s.t.
4) Eduard Michael Grosu (Nippo-Vini Fantini) s.t.
5) Lucas Sebastian Haedo (Team Jamis) s.t.
6) Mauro Richeze (San Luis Somos Todos) s.t.
7) Francesco Chicchi (Androni-Sidermec) s.t.
8) Jason Lowndes (Drapac) s.t.
9) Jakub Mareczko (Italia) s.t.
10) Marco Canola (UnitedHealthcare) s.t.

Primi dieci posti in classifica generale dopo due tappe su sette:
1) Fernando Gaviria Rendon (Etixx-Quick Step) 4h 37’ 37”
2) Ariel Maximiliano Richeze (Etixx-Quick Step) +10”
3) Lukasz Wisniowski (Etixx-Quick Step) +10”
4) Dayer Uberney Quintana Rojas (Movistar) +18”
5) Adriano Malori (Movistar) +18”
6) Nairo Quintana (Movistar) +18”
7) Marc Soler (Movistar) +18”
8) Daniel Moreno Fernandez (Movistar) +18”
9) Peter Sagan (Tinkoff) +27”
10) Valerio Agnoli (Astana) +27”

Foto © Etixx-Quick Step

  • shares
  • Mail