Australian Open 2016 | Murray agli ottavi con Wawrinka e Raonic | Risultati 23 gennaio

australian-open-2016-murray-terzo-turno.jpg

Australian Open 2016. Torneo maschile. I risultati delle partite di terzo turno disputate sabato 23 gennaio

11.50: Qualificazione agli ottavi per Murray che fatica più del previsto contro un buon Joao Sousa, sconfitto 6-2; 3-6; 6-2; 6-2. La fiammata del portoghese è durata il tempo di un set prima dell'immediata reazione di Murray che ristabilisce le distanze con un doppio break nel terzo e quarto parziale. Andy ha giocato il match odierno senza essere al corrente del malore che ha colpito il suocero Nigel Sears (coach di Ana Ivanovic) sulle tribune della Rod Laver Arena durante la partita tra la serba e la Keys. Sears è ricoverato in ospedale.

australian-open-2016-milos-raonic.jpg

Le partite della notte: Stan Wawrinka passa agli ottavi e completa la prima settimana eliminando Rosol, 6-2 6-3 7-6(3). Primi due set nettamente appannaggio dell'elvetico anche se, nel secondo, Rosol ha fallito l'occasione di impattare sul 4-4 dopo aver ottenuto un controbreak. Nel terzo, la successione dei turni di servizi dura fino al tie break nel quale Stan allunga dal 3-3 e vince 7-3.

Lunedì, l'ex campione degli Australian Open sfiderà Milos Raonic. Il canadese controlla l'incontro con Troicki e lo batte nettamente 6-2; 6-3; 6-4 in un'ora e mezza di gioco. L'unica difficoltà per Milos nel terzo set con la rimonta dallo 0-2 iniziale.

Nessun problema per Ferrer che liquida Johnson 6-1; 6-4; 6-4. Dominato il primo parziale, allo spagnolo basta un break per set nei successivi due per passare agli ottavi contro Isner. L'americano recupera un set a Feliciano Lopez e prevale al quarto. Primi due parziali dominati dai servizi e decisi da due tie break. Nel terzo, l'iberico comincia a calare in battuta, subisce due break e non ha chance per risalire dal 4-1. Nel quarto, Isner si stacca dall'1-1 e, con il servizio, conserva il vantaggio fino al 6-4.

In un altro ottavo della parte bassa del tabellone si sfideranno Monfils (ko al connazionale Robert) e Kuznetsov (vincitore in quattro su Sela), entrambi outsider nella porzione di draw lasciata sguarnita da Nadal.

Australian Open 2016 | Risultati 23 gennaio

Wawrinka b. Rosol 6-2; 6-3; 7-6
Murray b. Sousa 6-2, 3-6; 6-2; 6-2
Raonic b. Troicki 6-2; 6-3; 6-4
Ferrer b. Johnson 6-1; 6-4; 6-4

Monfils b. Robert 7-5, 6-3; 6-2
Isner b. F.Lopez 6-7, 7-6; 6-2; 6-4
Tomic - Millman (ore 11)
Kuznetsov b. Sela 7-5, 3-6; 6-1; 7-6

Australian Open 2016 | Programma sabato 23 gennaio

Australian Open 2016. Torneo maschile. Sabato 23 gennaio, in programma 8 match per completare il terzo turno. Si gioca nella parte bassa del tabellone.

All'alba italiana, alle 4.30 circa, Wawrinka affronta Lukas Rosol. E' stata una prima settimana, finora, poco impegnativa per l'ex campione di Melbourne che ha faticato pochissimo contro Tursunov, ritiratosi a inizio terzo set e Stepanek. Anche oggi Stan non dovrebbe fallire la qualificazione anche se il ceco, pur nella sua incostanza, non va mai sottovalutato.

Agli ottavi, Wawrinka (o Rosol) incrocerà il vincente di Raonic-Troicki in campo sulla Margaret Court Arena alle 3 circa. Entrambi i contendenti hanno cominciato al meglio la stagione. Milos ha vinto a Brisbane battendo Federer in finale. Troicki si è imposto per il secondo anno consecutivo a Sydney. Il canadese parte con i favori del pronostico ma Viktor può impensierirlo rendendo la sfida più incerta del previsto.

australian-open-2016-wawrinka-risultati-23-gennaio.jpg

Andy Murray, alle 9, ritrova a un anno di distanza il portoghese Joao Sousa, affrontato e sconfitto al terzo turno della scorsa edizione dell'Australian Open in tre set. Un epilogo quello del 2015 che, verosimilmente, si riproporrà anche oggi. Nei primi due turni con Zverev e Groth, Andy è apparso in forma smagliante e, a meno di una chiamata dalla Scozia per la nascita del primogenito, sembra destinato quantomeno ad arrivare tra i primi quattro.

Intanto, qualificandosi agli ottavi, incontrerebbe un australiano ovvero chi prevale nel derby Tomic-Millman, al quale non poteva non essere concesso il palcoscenico della Rod Laver Arena (alle 11). Completano il programma Ferrer-Jonhson, un autentico confronto di stili tra l'infaticabile David e il roccioso americano, Isner-F.Lopez che daranno vita all'ennesima battaglia di ace, il derby francese Monfils-Robert e Sela-Kuznetsov, quest'ultimi outsider nella parte di tabellone lasciata sguarnita da Nadal, Verdasco e Chardy.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail