Australian Open 2016 | Risultati 25 gennaio | Murray, Raonic e Ferrer ai quarti, Wawrinka ko

australian-open-2016-murray-tomic.jpg

Australian Open 2016. Torneo maschile. Ottavi di finale, le partite di lunedì 25 gennaio.

Andy Murray spegne le ambizioni di Tomic e lo batte 6-4; 6-4; 7-6, conquistando la settima qualificazione in carriera ai quarti di finale. Lo scozzese ha sempre dato l'impressione di controllare il match e la sua vittoria sarebbe potuta essere anche più ampia nel punteggio.

Il primo set si apre con uno scambio di break in avvio poi Murray prende il largo con due break di fila. Sul 5-2, tuttavia, Andy non chiude il parziale, spreca una palla set al servizio e permette a Tomic di accorciare le distanze. Poco male comunque per il britannico che non si lascia sfuggire il 6-4. La seconda frazione comincia come la precedente. Tre break nei primi tre game. Due sono di Murray che, stavolta, non concede occasioni al rivale. L'ulteriore 6-4 per Andy cui segue un ulteriore break per lo scozzese nel terzo game del terzo set sembra affossare definitivamente Tomic. Ma non è finita. Agevolato anche da un calo di concentrazione di Murray, l'australiano recupera subito lo svantaggio e trascina il set al tie break nel quale è Andy a ribadire la propria superiorità con un agevole 7-4.

Ai quarti, Murray sfiderà Ferrer . La regolarità dello spagnolo prevale sulla potenza di Isner. Bella e meritata la qualificazione ai quarti dell'iberico che, con un break per set e senza mai perdere il servizio, regola Long John 6-4; 6-4; 7-5. Isner ha avuto chance solo nel primo parziale nel quale ha fallito un break point che avrebbe consentito di agganciare il rivale sul 5-5. Perfetto David nei successivi due set. Nell'ultimo, Isner si è fatto breakkare sul 5-5.

raonic-ottavi-australian-open-2016.jpg

Raonic elimina Wawrinka. 6-4; 6-3; 5-7; 4-6; 6-3 il punteggio a favore del canadese in quasi quattro ore di gioco. Risultato sorprendente ma non troppo visto il buon momento di forma di Milos. Primi due set appannaggio dell'allievo di Moya. Il primo procede senza sussulti fino al 4-4 quando arriva il primo break della partita, a 15, che consente a Raonic di arrivare al 6-4. Pronta la reazione di Wawrinka ma lo 0-2 con cui si apre il secondo parziale è un'illusione. Altrettanto immediato il sorpasso di Milos che strappa il servizio al rivale in 3 dei 4 turni in battuta e aumenta il gap con il 6-3.

Wawrinka non si scoraggia e pian piano risale la china. La palla break sventata, sotto 2-1; 30-40 nel terzo set, è l'inizio della riscossa dell'elvetico che accorcia le distanze imponendosi 5-7 grazie a un unico e provvidenziale break sul 5-5 subito consolidato a 15. Quarta frazione più movimentata. Entrambi concedono occasioni al servizio in avvio ma è ancora Wawrinka ad avere la meglio con l'allungo sul 2-2, difeso nell'ottavo game con ben 4 break point annullati al canadese che deve arrendersi al 3-6. Nel quinto e decisivo parziale, torna l'equilibrio. Lo interrompe Raonic. Break sul 3-2 in un combattuto sesto game terminato ai vantaggi e 6-3 finale con volee conclusiva a rete. Mercoledì, Raonic contenderà la semifinale a Monfils. Il francese la spunta in quattro su Kuznetsov 7-5; 3-6; 6-3; 7-6.

Australian Open 2016 | Programma maschile, 25 gennaio

Australian Open 2016. Torneo maschile. Oggi, lunedì 25 gennaio, gli ultimi quattro match degli ottavi di finale. Già ai quarti, nella parte alta del tabellone, Federer, Djokovic, Nishikori e Berdych.

Nel primo incontro di giornata, alle 2.30, si affrontano Monfils e Kuznetsov, inseritesi nella porzione di draw lasciata libera da Nadal eliminato al debutto da Verdasco. Indubbiamente un'ottima opportunità per il francese di tornare ai quarti di uno Slam. Prima settimana tranquilla per Gael, facile vincitore in tre su Sugita, Mahut e Robert, avversari più da Atp 250 che da Major. Kuznetsov, invece, ha eliminato Chardy per poi confermarsi con Sela. Mi stupirei di una sconfitta di Monfils anche se l'imprevedibilità che lo contraddistingue può rendere incerta la sfida.

La partita suddetta è incrociata con quella tra Wawrinka e Raonic, in campo sulla Rod Laver Arena alle 4.30 circa. Percorso immacolato per entrambi finora. Nonostante i precedenti siano totalmente dalla parte dell'elvetico (4 su 4), ritengo il pronostico incerto. Raonic infatti ha cominciato molto bene la stagione con la finale dell'esibizione di Abu Dhabi, la vittoria a Brisbane in finale contro Federer e gli ottavi a Melbourne. Wawrinka è addirittura imbattuto ma, finora, i vari avversari incontrati a Chennai e Melbourne sono stati poco allenanti. Pertanto, non escluderei un exploit, comunque difficile. del canadese.

Le altre due partite odierne di ottavi sono previste nella mattinata italiana. Alle 8.30 circa confronto tra Isner e l'immancabile Ferrer. Alle 9, tutto il pubblico di casa tiferà per Tomic atteso da Murray, uno dei più positivi nella prima parte di torneo. E' indubbiamente il big match di giornata. Finora Andy non ha lasciato scampato al rivale. Tre partite, tre vittorie senza mai concedere un set. Mai Tomic è andato oltre gli ottavi a Melbourne. Ci proverà di nuovo ma mi stupirei di non vedere Murray nei quarti.

australian-open-2016-ottavi-di-finale-25-gennaio.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail