Australian Open 2016 | Serena Williams in finale con la Kerber

kerber-finale-australian-open-2016.jpg

Australian Open 2016. Serena Williams e Angelique Kerber sono le due finaliste del torneo femminile.

La numero uno del mondo batte per la nona volta di fila Agnieszka Radwanska. Vittoria in due set per Serena 6-0; 6-4. Assolo nel primo set dell'americana che tramortisce l'avversaria in venti minuti con 18 vincenti e uno score complessivo di 24 punti a 7. Sembra finita per Radwanska quando Serena si porta avanti di un break e 3-1 anche nella seconda frazione. Al momento di uccidere la partita, l'unico passaggio a vuoto della Williams che si fa riprendere sul 3-3. La parità dura due game. Sul 4-4, Aga subisce un break mortifero da 40-15. Serena chiude tenendo a 0 il servizio.

Quella di sabato sarà la 26esima finale Slam per la Williams che affronterà la Kerber, per la prima volta arrivata all'epilogo di un Major. La tedesca pone fine alla favola di Johanna Konta , eliminata 7-5; 6-2. Il primo set inizia con la Kerber in vantaggio 3-0 con doppio break. Sciolta l'inevitabile tensione, la britannica azzera lo svantaggio ma perde fatalmente la battuta sul 5-5. Nel secondo, la Konta si ritrova sotto 4-1 e non ha chance per rimontare. Una tennista tedesca mancava dalla finale dell'Australian Open dal 1996 con Anke Huber sconfitta dalla Seles 6-4; 6-1.

Australian Open 2016 | Le semifinali femminili

Australian Open 2016. Torneo femminile. Oggi, tra la nottata e l'alba italiana, le due semifinali S.Williams-Radwanska (3.30) e Kerber-Konta (a seguire).

Pronostici rispettati nella parte alta del tabellone con le due migliori teste di serie che si giocheranno la finale. Gli oltre quattro mesi di inattività non hanno scalfito il predominio della Williams. Agevolata anche da un tabellone favorevole, la numero uno al mondo ha eliminato, nell'ordine, Giorgi, Hsieh, Kasaktina e Gasparyan prima di imporsi ancora una volta sulla Sharapova senza concederle un set.

Bene anche la Radwanska. Dalla vittoria al Masters di Singapore lo scorso ottobre, la polacca ha inanellato altri dieci successi di fila tra Shenzhen e Melbourne, confermandosi in un ottimo momento di forma e fiducia. Bouchard e Suarez Navarro le avversarie più accreditate sconfitte da Aga che, indipendentemente dal risultato di oggi, da lunedì guadagnerà la terza posizione nel ranking Wta.

In passato, la Williams ha rappresentato un baluardo insormontabile per la Radwanska, sempre sconfitta in 8 confronti tra 2008 e 2013. Solo una volta, Aga è riuscita a evitare il 2-0, nella finale di Wimbledon 2012. Nonostante il buon rendimento della polacca, prevedibile un epilogo simile anche stavolta.

johanna-konta-semifinale-australian-open-2016.jpg

L'altro posto nella finale di sabato se lo contenderanno due outsider, Angelique Kerber e Johanna Konta. Definire imprevedibile questa semifinale è riduttivo. Nella parte bassa del tabellone figuravano Halep, Muguruza, Pliskova, Ivanovic, Venus Williams, Azarenka, tutte uscite di scena nelle varie fase del torneo. L'ultima a cedere la stessa Azarenka. Accredita come unica rivale della Williams, la bielorussa ha perso ieri dalla Kerber, alla sua prima semifinale a Melbourne, alla quale è giunta senza perdere un set.

La Konta, dal canto suo, ha saputo sfruttare al meglio un cammino favorevole. Dopo l'exploit all'esordio con Venus Williams, la britannica ha eliminato Zheng, Allertova, Makarova e la Zhang, altra rivelazione del torneo femminile. Riuscirà Johanna a compiere un'altra impresa ?. Finora di sorprese se ne sono viste tante. La Kerber, comunque, non può sbagliare...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail