Australian Open 2016: Djokovic vince la finale con Murray in tre set

Australian Open 2016. Djokovic si conferma campione a Melbourne. Per la quarta volta, Murray si arrende in finale al cospetto del serbo, stavolta, in tre set, 6-1; 7-5; 7-6.

Non è bastato l'orgoglio allo scozzese entrato in partita dopo mezzora al termine di un primo set disastroso nel quale Nole si è limitato a gestire gli errori del rivale per un comodo 6-1. Nel secondo e terzo parziale, Andy ha rimontato Djokovic per poi perdersi nel momento decisivo. Nella seconda frazione riequilibrata sul 4-4, Murray si è fatto breakkare sul 6-5 con rimonta da 40-15. Nel terzo set, Murray è risalito da 3-1 e 3-3. Nel tie break, due doppi falli mortiferi in avvio hanno consentito a Djokovic di arrivare indenne al 7-3 e al sesto titolo in carriera nel primo Major stagionale.
Trionfo meritato. Per gli altri si preannuncia un'altra stagione da sudditi del nuovo re del tennis.

djokovic-vince-australian-open-2016.jpg


Primo Set

09.43: Partita cominciata, Djokovic al servizio per primo nel set iniziale
09.49: Djokovic tiene il servizio nel game inaugurale del primo set, 1-0. Il serbo ha sventato una palla break sotto 30-40 con un dritto vincente
09.53: BREAK DJOKOVIC. Murray perde la battuta a 15 nel primo turno in battuta con un doppio fallo e due gratuiti. Djokovic avanti 2-0 e servizio nel primo set.
09.56: Djokovic conferma il break a 0 e sale 3-0 nel primo parziale.
10.00: ALTRO BREAK DJOKOVIC. Proseguono le difficoltà di Murray che smarrisce nuovamente la battuta, stavolta, a 0. Nole è saldamente al comando, 4-0 nel primo set.

djokovic-murray-finale-australian-open-2016.jpg

10.04: Djokovic non concede chance a Murray al servizio. Suo anche il quinto game. 5-0 in 19 minuti.
10.08: Murray finalmente smuove il punteggio e vince il primo game della partita. Djokovic ora serve per chiudere il primo set sul 5-1
10.14: DJOKOVIC VINCE IL PRIMO SET. 6-1 in mezzora. Solo nel finale Murray ha abbozzato una reazione. Troppo tardi.

Secondo Set

murray-finale-australian-open-2016-djokovic.jpg

10.34: E' in corso un lottatissimo terzo game del secondo set. Siamo sull'1-1 con Murray che ha annullato già tre break point a Djokovic.
10.37: Murray riesce a tenere la battuta nel terzo gioco, annullando 4 break point a Djokovic. 1-2 on serve per il britannico nel secondo parziale.
10.44: Murray sembra prendere fiducia. Lo scozzese conquista il quinto game in battuta e conduce 2-3 nel secondo set.
10.54: Djokovic impatta 3-3 nel secondo set. Murray, per la prima volta, lo impensierisce in risposta ma il serbo se la cava ai vantaggi.
10.58: BREAK DJOKOVIC. Sul 3-3; 30-30, Murray commette due errori consecutivi con rovescio e dritto e regala il vantaggio al serbo ora avanti 4-3 e servizio per Nole nel secondo set.
10.58: BREAK DJOKOVIC. Sul 3-3; 30-30, Murray commette due errori consecutivi con rovescio e dritto e regala il vantaggio al serbo ora avanti 4-3 e servizio per Nole nel secondo set.
11.04: CONTROBREAK MURRAY. 4-4 nella seconda frazione. Andy sfrutta un passaggio a vuoto di Nole, lo breakka per la prima volta nella partita e riapre la sfida.
11.15: Murray completa la rimonta e torna in vantaggio, 4-5, nel secondo set. Nono game lottatissimo. Djokovic spreca due break point. Andy prevale ai vantaggi e mette pressione al rivale.
11.20: Djokovic pareggia, 5-5 nel secondo set. Nel decimo game, Nole recupera da 15-30 con tre punti consecutivi.
11.27: BREAK DJOKOVIC. 6-5 per il serbo nel secondo parziale. Imperdonabile defaillance di Murray in battuta. Avanti 40-0, lo scozzese subisce cinque punti di fila (di cui uno al termine di uno scambio di 36 colpi) e perde fatalmente la battuta. Game devastante per il morale dello scozzese. Al cambio di campo, Nole può chiudere il set.
11.33: DJOKOVIC CONQUISTA IL SECONDO SET, 7-5. Nel game conclusivo, con due doppi falli, Nole regala un break point a Murray che non ne approfitta. Si complica maledettamente la partita per lo scozzese

Terzo Set

11.40: BREAK DJOKOVIC. Uno sfiduciato Murray perde il servizio a 30 nel game iniziale del terzo set e agevola ulteriormente l'incedere del rivale. Fantastico il dritto lungolinea con cui Nole conquista il punto decisivo. 1-0
11.42: Djokovic conferma il break a 0 e si porta sul 2-0 nel terzo set. Per la prima volta, nel match, il serbo mantiene la battuta a 0.
11.47: Murray accorcia le distanze nel terzo set. 2-1 con servizio a disposizione per Djokovic, rimontato da 15-30 nel terzo game
11.54: Djokovic annulla un break point nel quarto game e ristabilisce le distanze nel terzo set. 3-1. Si fa durissima per Murray
11.59: Murray accorcia di nuovo. 3-2 nel terzo parziale per Djokovic. Dopo il cambio di campo, il serbo serve per allungare di nuovo.
12.06: CONTROBREAK MURRAY. Con orgoglio, lo scozzese azzera lo svantaggio e approfitta di un passaggio a vuoto di Nole in battuta. 3-3 nel terzo set
12.10: Murray ribalta il punteggio nel terzo set. Terzo game di fila per il britannico e Djokovic è sotto 3-4.
12.14: Djokovic interrompe il black out e riporta il terzo set in parità, tenendo il servizio a 30 nell'ottavo game. 4-4. Momento decisivo del parziale e, forse, della finale.
12.18: Murray torna in vantaggio. 4-5 nel terzo set. Djokovic, fino a poco fa, a un passo dalla vittoria ora non può sbagliare in battuta.
12.22: In sicurezza, Djokovic riporta il terzo set in equilibrio. 5-5. Siamo nella stessa situazione del secondo parziale
12.25: Con un ottimo game al servizio, Murray si garantisce il tie break. 5-6 per lui nella terza frazione. Djokovic, di nuovo, sotto pressione.
12.28: Il terzo set si decide al tie break, 6-6. E' l'ultima chance per Murray, lasciato a 30 da Nole nel dodicesimo game
12.34: Si cambia campo nel tie break con Djokovic avanti 5-1. Disastroso Murray con due doppi falli. Nole a un passo dal trionfo
12.37: DJOKOVIC VINCE L'AUSTRALIAN OPEN 2016. 6-1; 7-5; 7-6, il punteggio della finale che il serbo chiude con un ace finale per il 7-3 nel tie break del terzo set.

Australian Open 2016 | La Finale Djokovic-Murray

Australian Open 2016. Oggi, alle 9.30, la finale del torneo maschile tra Novak Djokovic ed Andy Murray.

Per la quarta volta, i primi due tennisti del ranking Atp si incrociano nell'epilogo di Melbourne. Finora, il bilancio è nettamente appannaggio di Novak, vincitore nel 2011, 2013 e 2015, tre successi ai quali devono aggiungersi quelli del 2008 (con Tsonga) e del 2012 (Nadal). Murray, dal canto suo, oltre a quelle contro il serbo ha perso anche un'altra finale a Melbourne, quella del 2010, contro Federer.

Complessivamente quello odierno è il 31esimo confronto diretto tra i due coetanei, con Djokovic avanti 21-9. Solo lo scorso anno, questa sfida si è giocata 6 volte. Il serbo si è imposto in due finali (Miami, Bercy), nella semifinali del Roland Garros, di Indian Wells e Shanghai. Murray ha interrotto il dominio del rivale nella finale della Rogers Cup di Toronto.

Esaurita la premessa statistica, l'ennesimo incrocio tra Djokovic e Murray non presenta ulteriori novità tecnico-tattiche rispetto al passato. I due si conoscono benissimo, giocano un tennis similare e, verosimilmente, daranno vita alla solita partita fatta di scambi prolungati e battaglie da fondocampo.

djokovic-murray-diretta-finale-australian-open-2016.jpg

Djokovic arriva più "fresco" alla finale. In quelli che sarebbero dovuti essere gli impegni più probanti del torneo, contro Nishikori e Federer in quarti e semifinale, hanno riservato poche insidie al serbo. Murray, invece, è reduce dalle quattro ore impiegate per eliminare Raonic. Un particolare quest'ultimo che rende ulteriormente favorevole il pronostico di un Djokovic che, in questo inizio di stagione, ha centrato le sue migliori prestazioni proprio al cospetto di un big, con Nadal a Doha e nell'appena citata semifinale di Melbourne con Federer nella quale è stato ingiocabile nella prima ora di partita.

Murray, comunque, ostenta fiducia, consapevole delle proprie possibilità

Abbiamo giocato tanto negli ultimi due anni. La cosa più importante per me è mantenere il mio livello per molto tempo, non solo per un set qua e là o per alcuni game. Devo farlo per un lungo periodo se voglio vincere. Ho ottime chance se domenica gioco il mio miglior tennis anche se non penso che molte persone si aspettino che io vinca.

Già proprio come la Kerber, ieri, con la Williams ...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail