Coppa Davis 2016 | Italia-Svizzera 2-0 | Seppi e Lorenzi vincono con Laaksonen e Chiudinelli

Coppa Davis 2016. Italia-Svizzera 2-0 al termine della prima giornata. Seppi e Lorenzi vincono i primi due match di singolare contro Laaksonen (7-5; 7-6; 3-6; 6-3) e Chiudinelli ( 7-6; 6-3; 4-6; 5-7; 7-5). Il tutto in 8 ore complessive di tennis all'Adriatic Arena di Pesaro. Domani il doppio può regalarci il punto decisivo per la qualificazione ai quarti molto probabilmente contro l'Argentina, avanti 2-0 con la Polonia.

Seppi b. Laaksonen

20.20: Seppi, senza brillare, vince 7-5 il primo set con Laaksonen. L'azzurro che sfrutta l'unica palla break concessa dal rivale sul 6-5; 30-40. Precedentemente, l'elvetico se ne era procurate tre senza concretizzarne alcuna.

21.22: Seppi conquista anche il secondo set 7-6. Laaksonen conquista il break nel game di apertura. Ripreso sul 4-4, l'elvetico annulla tre set point al servizio sotto 5-4 e 6-5 e resiste fino al tie break nel quale Andreas si impone con un comodo 7-4.

21.22: Laaksonen riapre la conteso. Suo il terzo set, 3-6. Troppo indolente Seppi che non riesce a rimontare il break subito nel sesto gioco, sotto 2-3. Ha meritato il parziale l'elvetico. Andreas, finora, si è limitato a controllare senza mai dare l'impressione di controllare la partita

22.30: Vince Seppi. L'azzurro chiude la sfida contro Laaksonen, 6-3 al quarto set. Parziale, alla stregua degli altri, poco avvincente. E' bastata una piccola accelerazione ad Andreas per prendersi il break sul 4-3 e confermarlo immediatamente a 15 al servizio.

seppi-laaksonen-coppa-davis-2016.jpg

Lorenzi b. Chiudinelli

15.35: Paolo Lorenzi vince il primo set con Chiudinelli. L'azzurro si impone 7-6 al termine di un tie break molto lottato chiuso 16-14 dopo un quarto d'ora e sei set point annullati al rivale, di cui uno con un ace di seconda sul 10-11. L'elvetico si sta rivelando, comunque, un avversario ben più pericoloso rispetto alle previsioni.

16.02: Lorenzi incamera il secondo set, 6-3. Scambio di break in avvio poi l'azzurro allunga nel quarto game. E' calato Chiudinelli rispetto a inizio match. Meno contratto e più in fiducia, Paolo è ora in pieno controllo del match.

16.52: Chiudinelli riapre la partita. L'elvetico vince il terzo set, 4-6. Epilogo inaspettato. Lorenzi fallisce un break point sul 4-4 e perde il servizio nel game seguente dopo aver annullato due palle set e non concretizzato un'occasione per la parità ai vantaggi. Un errore di dritto è fatale all'azzurro, visibilmente contrariato in panchina con Barazzutti.

lorenzi-chiudinelli-coppa-davis-2016.jpg

17.43: Chiudinelli completa la rimonta e vince il quarto set, 5-7. Parziale fotocopia del precedente. Equilibrio nel punteggio, break point fallito da Lorenzi sul 5-5 e harakiri dell'azzurro che smarrisce la battuta nel dodicesimo game con Chiudinelli che chiude sul 15-40 con un dritto incrociato vincente. Si va al quinto dopo tre ore e mezza di gioco.

18.56: Vince Paolo Lorenzi. 7-5 il punteggio del quinto set. Epilogo di match drammatico. L'azzurro accusa una contrattura in avvio e si ritrova sotto 2-5 quando iniziano i problemi per Chiudinelli. Lo svizzero, vittima dei crampi a entrambe le gambe, stenta a muoversi e, al servizio per chiudere la partita, subisce un parziale di 8-0 che riporta Lorenzi sul 5-4.

Nel decimo game, l'azzurro si complica il turno in battuta ed è costretto a sventare 3 match point da 0-40. Cinque i punti di fila con cui Paolo ottiene la parità prima dell'assalto finale. Stoico, Chiudinelli si difende come può in un combattuto undicesimo gioco nel quale perde il servizio e subisce il break ai vantaggi. Sul 6-5, Lorenzi spreca due match point da 40-15 ma non sbaglia il terzo. Verdetto crudele per l'elvetico ma questa è la Davis, signori.

Coppa Davis 2016 | Italia-Svizzera | Prima giornata

Coppa Davis 2016. Italia-Svizzera. Oggi i primi due match di singolare sulla terra battuta dell'Adriatic Arena di Pesaro.

Alle 14, Paolo Lorenzi apre le ostilità contro Marco Chiudinelli. Per il tennista senese è la quarta presenza in Coppa Davis con bilancio, finora, di 2 vittorie (a risultato acquisito) e una sconfitta con Cilic a Torino sul 2013. Chiudinelli, n°146 Atp, vanta invece 23 presenze totali di cui 6 in doppio. L'elvetico è un habituée dei Challenger. Nella scorsa stagione, il miglior risultato Atp l'ha raggiunto con gli ottavi a Hertogenbosch. Da allora una sola partita disputata nel circuito maggiore, a Basilea, torneo nel quale è entrato in tabellone grazie a una wild card.

Tre i precedenti tra Lorenzi e Chiudinelli, tutti giocati sul veloce e a favore dello svizzero. L'ultimo risale al 2010. Risultati, comunque, poco indicativi per la sfida odierna nella quale Paolo parte ampiamente favorito, forte anche di un rendimento recente sul rosso alquanto positivo con la semifinale di Quito, i quarti a Buenos Aires e gli ottavi di Rio de Janeiro.

paolo-lorenzi-coppa-davis-2016.jpg

A seguire, Andreas Seppi affronta Henri Laaksonen, n°174 del ranking, altro tennista che, alla stregua di Chiudinelli, si vede poco o nulla nei tornei Atp. Nonostante l'inizio di stagione incerto, Seppi, reduce da due eliminazioni consecutive al primo turno nei due Atp 500 di Rotterdam e Dubai non può sbagliare al cospetto di un avversario poco abituato a partite del genere. L'ideale, per Andreas, sarebbe vincere e risparmiare energie in vista di domani quando dovrebbe disputare anche il match di doppio in coppia con Bolelli con il quale, la scorsa settimana, ha vinto a Dubai.

Previsioni, dunque, favorevoli per gli azzurri anche se la Davis, spesso, riserva non poche sorprese...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail