Maria Sharapova doping | La Nike le rescinde il contratto, Tag Heuer non rinnova

Arrivano i primi provvedimenti per Maria Sharapova dopo l'annuncio choc di ieri in cui la tennista russa ha rivelato di essere stata trovata positiva a un controllo antidoping effettuato dopo la semifinale dell'Australian Open persa contro Serena Williams.

L'assunzione di un principio attivo, il Meldonium, contenuto in farmaci che la Wada ha inserito nella lista della sostanze proibite dal 1° gennaio scorso, oltre a una squalifica ancora da quantificare, sta già arrecando danni di immagine importanti alla campionessa russa che, da oggi, si ritrova già, seppur provvisoriamente, senza sponsor tecnico.

La Nike, infatti, ha deciso di interrompere la partnership con la Sharapova con effetto immediato. La nota azienda di abbigliamento sportivo americana che sponsorizza la russa fin dagli esordi nel circuito WTA con emolumenti via via sempre più crescenti ha emesso un breve comunicato sulla vicenda

Siamo rattristati e sorpresi dalle notizie su Maria Sharapova. Abbiamo deciso di sospendere il nostro rapporto con Maria durante le indagini. Continueremo a monitorare la situazione

maria-sharapova-doping-nike.jpg

Decisione inevitabile quella della Nike sempre solerte a punire eventuali defezioni extrasportive dei propri atleti. Recente il caso del pugile filippino Manny Pacquiao, escluso dai testimonial del marchio dopo alcune dichiarazioni contro gli omosessuali rilasciate in un dibattito televisivo in vista delle elezioni politiche che si terranno nelle Filippine il prossimo maggio.

In via di risoluzione anche l'intesa tra Masha e Tag Heuer. L'azienda svizzera di orologeria ha deciso di non rinnovarle in contratto. in scadenza. Vedremo ora come si comporterà la Porsche che due anni fa ha nominato la russa prima ambasciatrice femminile del marchio. Maria è anche donna immagine della Evian e della Tag Hauer.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail