Parigi-Nizza 2016: a Matthews la seconda tappa, scorrettezza di Bouhanni. Bonifazio 2° | Video

Bohanni ha tagliato il traguardo per primo, ma ha dato una spallata a Matthews che è dunque il legittimo vincitore.

Michael Matthews ha vinto la seconda tappa della Parigi-Nizza 2016 dopo essersi aggiudicato il cronoprologo e aver difeso agevolmente la maglia gialla anche nella prima frazione in linea vinta ieri da Arnaud Démare. L’australiano dell’Orica GreenEdge, però, non ha potuto esultare sul traguardo come avrebbe voluto, perché a imporsi allo sprint finale della tappa di oggi da Contres a Commentry è stato il francese Nacer Bouhanni della Cofidis, ma, come potete vedere nel video, ha dato una evidente spallata a Matthews e per questo, qualche minuto dopo la fine della gara, dopo che aveva già rilasciato un’intervista, è stato penalizzato e dunque ritenuto non più vincitore della tappa, ma terzo classificato, mentre il secondo posto è andato a Niccolò Bonifazio della Trek-Segafredo.

La fuga di giornata, partita praticamente subito, è stata animata da Evaldas Siskevicius della Delko-Marseille, Tsgabu Grmay della Lampre-Merida, Matthias Brändle della IAM e Anthony Delaplace della Fortuneo-Vital Concept. Già dopo 15 km il loro vantaggio era superiori ai dieci minuti, ma il gruppo ha cominciato presto a far diminuire il gap e a metà del percorso, lungo in totale 213,5 km, il distacco era di circa tre minuti ed è stato tale fino a quando il plotone ha deciso che era il momento di porre fine alla fuga. Il primo dei battistrada ad arrendersi è stato Grmay, mentre Brändle si è messo davanti a sfruttare le sue doti da cronoman, ma la loro avventura si è conclusa a 12 km dal traguardo, quando è cominciata la solita bagarre tra le squadre dei velocisti. Nello sprint finale c’è stato un vero corpo a corpo tra Bouhanni e Matthews, i più veloci, mentre solo Bonifacio è riuscito a stare alla loro ruota. Il duello lo ha vinto Bouhanni, ma in modo scorretto e per questo la vittoria è andata a Matthews che conserva la sua Maglia Gialla.

Questi i primi dieci classificati di oggi:
1) Michael Matthews (Orica GreenEdge) 5h 04’ 26”
2) Niccolò Bonifacio (Trek-Segafredo) s.t.
3) Nacer Bouhanni (Cofidis, Solutions Crédits) s.t.
4) Alexander Kristof (Team Katusha) +1”
5) Arnaud Démarre (FDJ) +1”
6) Ben Swift (Team Sky) +1”
7) André Greipel (Lotto Soudal) +1”
8) Wouter Wippert (Cannondale) +1”
9) Adrien Petit (Direct Energie) +1”
10) Jonas Van Genechten (IAM) +1”

E questa la top-ten della classifica generale:
1) Michael Matthews (Orica GreenEdge) 9h 41’ 46”
2) Tom Dumoulin (Team Giant-Alpecin) +14”
3) Patrick Bevin (Cannondale) +19”
4) Ion Izagirre (Movistar) +19”
5) Gearing Thomas (Team Sky) +19”
6) Lieuwe Westra (Astana) +24”
7) Dries Devenyns (IAM) +25”
8) Arnaud Démarre (FDJ) +25”
9) Rafal Majka (Tinkoff) +27”
10) Richie Porte (BMC) +27”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail