Tirreno-Adriatico 2016: annullata la tappa regina Foligno-Monte San Vicino

A causa della neve che si è abbassata a quota 800 metri non è possibile disputare la quinta tappa.

Mauro Vegni

Brutte notizie dalla Tirreno-Adriatico: la tappa di domani, domenica 13 marzo 2016, che sarebbe stata la quinta nonché la più difficile e dunque la frazione regina, è annullata. I corridori avrebbero dovuto percorrere 176 km da Foligno a Monte San Vicino superando cinque gran premi della montagna molto impegnativi, l’ultimo posto proprio all’arrivo.

Il numero 1 di RCS Sport Mauro Vegni ha convocato una conferenza stampa dopo la tappa corsa oggi da Montalto di Castro a Foligno e ha spiegato che la frazione di domani è stata cancellata perché la neve è arrivata a quota 800 metri ed è dunque impossibile raggiungere Monte San Vicino. Non c’è nemmeno la possibilità di disputare una tappa alternativa e dunque domani non si correrà affatto e la Tirreno-Adriatico riprenderà lunedì con la frazione per velocisti da Castelraimondo a Cepagatti per poi concludersi martedì con la decisiva cronometro individuale a San Benedetto del Tronto.

A questo punto aumentano le possibilità per Zdenek Stybar dell’Etixx-Quick Step di conservare la Maglia Azzurra, mentre diminuiscono quelle di Vincenzo Nibali dell’Astana che, come altri scalatori, puntava tutto sulla tappa di domani. Però è certamente meglio preservare la salute e la sicurezza dei corridori.

Mauro Vegni, infatti, ha spiegato che la decisione è stata presa proprio per non mettere i ciclisti in pericolo perché le condizioni meteorologiche, che già oggi erano proibitive sul percorso della tappa di domani, peggioreranno nelle prossime ore rendendo dunque impraticabili le strade scelte per la quinta frazione.

RCS Sport ha definitivamente deciso di annullare la tappa dopo ver messo in atto il Protocollo sulle condizioni climatiche estreme tra organizzatori e rappresentanti delle istituzioni locali.

Foto © RCS Sport

  • shares
  • Mail