Atp Indian Wells 2016 | Nadal, Djokovic e Nishikori al terzo turno | Risultati 13 marzo



Atp Indian Wells 2016

. I risultati di domenica 13 marzo. Sedici le partite in programma per allineare il tabellone al terzo turno

Le partite della notte: Djokovic e Nadal vincono all'esordio con Fratangelo (2-6; 6-1; 6-2) e Muller (6-2; 2-6; 6-4). Seppi eliminato da Isner 7-6; 6-4.

Inizio di partita da dimenticare per Djokovic. Nole è letteralmente irriconoscibile nel primo set concluso con addirittura 18 gratuiti e due break subiti in avvio che lanciano l'incredulo Fratangelo sul 4-0. Nole riesce a evitare il bagel ma non la piccola "umiliazione" di subire il 2-6 dal numero 149 del mondo. Passata la mezzora di sbandamento, Djokovic torna in sé nel secondo parziale vinto con un rapido 6-1 in 25 minuti. Nel terzo, Fratengelo perde subito la battuta ma ha il merito di continuare a crederci. Ottenuto l'immediato controbreak nel secondo game, l'americano, sostenuto dal pubblico californiano, resiste fino al 2-2 poi 4 giochi di fila di Nole pongono fine alla sua serata di gloria e proiettano il campione in carica alla prossima sfida con Kohlschreiber che ha lasciato un solo game a Kudla.

djokovic-atp-indian-wells-2016-14-marzo.jpg

Oltre a Muller, Nadal ha dovuto domare anche il fastidioso vento che ha imperversato sul Centrale di Indian Wells. Primi due set simili. In quello iniziale, il doppio break sul 2-2 consente a Rafa di incamerare il 6-2, prontamente restituito dal lussemburghese nella seconda frazione nella quale Nadal è riuscito a vincere solo un turno in battuta. Il terzo set è decisamente più equilibrato. L'iberico sventa due pericolose palla break sul 3-3 e piazza l'allungo decisivo con Muller al servizio per prolungare la partita sotto 5-4; 0-40. Si ferma a 30 la rimonta di Gilles trafitto da un passante del rivale sulla solita discesa a rete. Rafa avanza e martedì sarà rivincita con Verdasco che approfitta del ritiro di Klizan sul 5-3 del primo set.

nadal-muller-atp-indian-wells-2016.jpg

Sconfitta in due set per Seppi contro Isner. Primo parziale scandito dalla successione dei turni di servizi e 0 BP. Nel tie break, prevale nettamente l'americano 7-1. Supportato dal solito, efficacissimo servizio, Isner distanza l'azzurro 5-2 nel secondo prima di concedersi un breve passaggio a vuoto che consente a Andreas di accorciare il gap. Sul 5-4, game in battuta a 15 per Isner e terzo turno con Mannarino.

23.05: Nishikori e Tsonga al terzo turno. Il nipponico prevale con un doppio 6-3 su Kukushkin in poco più di un'ora di gioco. Match in totale controllo per Kei che rende più facile del previsto il debutto contro un avversario sempre ostico da affrontare. Tsonga vince il derby francese con Millot 7-5; 6-1. Sotto di un break nel primo set, JW rientra sul 3-3 e azzera le chance del rivale con un ulteriore break ottenuto sul 6-5, primo di 4 game di fila che consentono al transalpino di portarsi 3-0 nella seconda frazione e ipotecare la qualificazione. Prossimo avversario, Querrey.

21.25: Zverev batte Dimitrov 6-3; 3-6; 7-5 e conquista la prima qualificazione in carriera al terzo turno di un Masters.
Solida partenza del tedesco. Impeccabile al servizio, a Zverev basta un break sul 2-2 del primo set per arrivare indenne al 6-3. L'inerzia del match è ancora favorevole al giovane Alexander in avvio di secondo parziale con Dimitrov che annulla 4 break point nei primi due turni in battuta per mantenersi in scia. Nel momento peggiore, il bulgaro concretizza, tuttavia, il primo calo al servizio dell'avversario e lo breakka in un lottato quarto gioco, prendendosi il vantaggio poi tenuto fino al 3-6.

Nel terzo set, Zverev subisce il break nel game inaugurale e rischia di ritrovarsi sotto 3-0. Sventati 4 BP nel terzo gioco, Alexander avvia e completa la rimonta sul 3-3. Sotto 6-5, Dimitrov si ritrova nella spiacevole situazione di servire per prolungare la partita. Con l'aiuto del nastro, Zverev si procura due match point sul 15-40. Il primo se ne va con un errore non forzato. Il secondo va a segno grazie a un dritto di Dimitrov che si arresta sul nastro ancora benevolo. Per Zverev è la prima qualificazione al terzo turno.

alexander-zverev-wta-indian-wells-2016.jpg

Atp Indian Wells 2016 | Risultati domenica 13 marzo

Zverev b. Dimitrov 6-3; 3-6; 7-5
Djokovic b. Fratangelo 2-6; 6-1; 6-2
Nadal b. Muller 6-2; 2-6; 6-4
Isner b. Seppi 7-6; 6-4
Nishikori b. Kukushkin 6-3; 6-3

Thiem b. Kovalik 7-6(4); 7-6(3)
Tsonga b. Millot 7-5, 6-1
Simon b. Pospisil 1-6; 6-0; 6-1
Sock b. Berrer 6-2; 6-4
Kohslchreiber b. Kudla 6-0; 6-1

Bautista Agut b. Youzhny ritiro
Mannarino b. Paire 6-1; 6-3
Verdasco b. Klizan 5-3 ritiro
Feliciano Lopez b. Garcia Lopez 6-2; 6-2
Querrey b. De Bakker 7-6; 6-4
Johnson b. Millman 6-4; 6-2

Atp Indian Wells 2016 | Programma 13 marzo

Atp Indian Wells 2016. Domenica 13 marzo con 16 partite di secondo turno. Si gioca per la parte alta del tabellone nella quale figurano Nadal, Djokovic e Nishikori.

Sul Centrale si comincia alle 19 con un interessante Dimitrov-Zverev, partita tra un talento già affermato e un altro in decisa ascesa, destinato ben presto ad avvicinarsi almeno alla top 20 del ranking. A seguire, Nishikori debutta con Kukushkin, entrambi reduci dalla Coppa Davis e sconfitti nel primo singolare domenicale rispettivamente da Murray e Djokovic. Tra i due ko, da ricordare quello del kazako, in grado di portare il serbo fino al quinto set, in una battaglia durata oltre 4 ore. Per il giapponese, pertanto, un esordio da non sottovalutare.

Prevedibilmente oltre la mezzanotte, il primo match del campione in carica, Djokovic, atteso sul Centrale, dal qualificato statunitense Bjorn Fratangelo, n°148 Atp, vincitore all'esordio con un doppio 6-4 su un avversario di buon livello come Gabashvili. Si prevede un esordio soft per Novak che, al terzo turno, incrocerà uno tra Kohlschreiber o Kudla.

nadal-atp-indian-wells-2016.jpg

Nella nottata italiana, non prima delle 3, Nadal debutta con Gilles Muller, un avversario non semplice da fronteggiare per Rafa che, più volte in passato, ha sofferto giocatori con le caratteristiche del lussemburghese ovvero dotati di un ottimo servizio e colpi potenti con conseguenti pochi scambi. Nadal e Muller non si affrontano da cinque anni. Pronosticabile un epilogo in tre set. Per il qualificato, Verdasco o Klizan.

Stanotte torna in campo anche Seppi. Dopo il laborioso primo turno con Young, c'è un altro americano sul cammino di Andreas, ben più forte del precedente, John Isner, un rivale che evoca bei ricordi all'azzurro relativi agli Internazionali d'Italia 2012 con il successo 7-5 al terzo sul Pietrangeli gremito. Oggi sarà ben altra partita con Seppi che deve contenere il servizio dello statunitense e non permettersi, a sua volta, errori in battuta.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail