Sci | Mikaela Shiffrin trionfa nello Slalom Speciale di St.Moritz

mikaela-shiffrin-vince-slalom-st-moritz.jpg

Sci. Mikaela Shiffrin trionfa nello Slalom Speciale di Sankt Moritz. La fuoriclasse americana conferma il miglior tempo della prima manche e conclude in 1.43.96 a ben due secondi di distanza dalla Zuzulova e a 2.31 dalla Hansdotter, entrambe in rimonta di 3 posizioni nella seconda tornata. Prestazione impeccabile per la Shiffrin che ha mantenuto la concentrazione prima di affrontare la discesa conclusiva dopo oltre 5 minuti di interruzione per la caduta della francese Noens che si è procurata una contusione all'anca.

Per la Shiffrin è la terza vittoria di fila nelle ultime tre prove di slalom (5/5 nelle gare disputate), un tris di successi seguiti al rientro dall'infortunio subito al ginocchio a dicembre e che conferma il suo dominio indiscusso nella specialità. L'unico rimpianto per Mikaela, la coppa di specialità vinta dalla Hansdotter. Senza nulla togliere ai meriti della svedese, con la Shiffrin competitiva per tutta la stagione, tra i pali stretti, non ce ne sarebbe stato per nessuna.

Sci, Slalom speciale femminile St.Moritz | 1.a manche

Sci. Mikaela Shiffrin domina la prima manche dello Slalom speciale di St.Moritz. L'americana ipoteca la vittoria finale e impone già ampi distacchi alle avversarie. L'unica a rimanere sotto il secondo è la francese Nastasia Noens, seconda a 72". Terza l'elvetica Holdener a un secondo esatto della leader. Buona prova della Loeseth che, partita con il 13, riesce a piazzarsi in quarta posizione. Quinta la Zuzulova, seguita da Hansdotter e Vhlova, quest'ultime tre comprese in appena 3 centesimi. Male le azzurre. Fuori Irene Curtoni. Ventesima Federica Birgnone a 2.78. Ancora più attardata Chiara Costazza, ultima a 3.50.

Sci | Lo Slalom speciale femminile di St.Moritz

slalom-speciale-st-moritz-shiffrin.jpg

Sci. Coppa del mondo femminile. Oggi lo Slalom Speciale di Sankt Moritz. Si inizia di buon mattino, con la prima manche alle 8.30. La seconda già alle 11, orari insoliti ma forzati a causa della concomitanza con il Gigante maschile.

Lo Slalom Speciale di S.Moritz è la penultima prova della stagione che si concluderà domani con il Gigante. In palio c'è solo la vittoria. Sia la coppa del mondo generale che quella di specialità sono state già assegnate, con ampio anticipo, rispettivamente a Lara Gut (oggi non in gara) e a Frida Hansdotter che ha capitalizzato al meglio l'assenza di due mesi di Mikaela Shiffrin, infortunatasi al ginocchio a metà dicembre durante la ricognizione del Gigante di Aare.

Rientrata a Crans Montana, il 15 febbraio, l'americana si è imposta sia nello speciale svizzero che nell'ultimo disputato a Jasna, in Slovacchia, quest'ultimo con distacchi importanti sulle rivali. Verosimile lo stesso scenario anche oggi con le altre atlete costrette, di nuovo, a tentare di fronteggiare lo strapotere tecnico della Shiffrin, destinata a dominare a lungo questa specialità negli anni avvenire.

La fuoriclasse statunitense parte con il numero 4, preceduta da Holdener (vincitrice della coppa di combinata la scorsa settimana a Lenzhereide), Noens e Strachova. A seguire, la Hansdotter e il duo slovacco Zuzulova e Vhlova. Più indietro, le altre specialiste, Gagnon, Pietilae Holmner, Loeseth e Kirchgasser. Start list ridotta a sole 27 atlete. Tra queste figurano anche tre azzurre, Irene Curtoni, Costazza e Brignone. A loro l'impresa ardua di conquistare un piazzamento importante in una disciplina che, in questa stagione, ha riservato davvero poco alle nostre atlete.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail