Belgio: il fratello dell'attentatore è un campione di taekwondo

Bruxelles e tutto il Belgio stanno cercando di riprendersi dopo gli attentati di martedì scorso nei quali hanno perso la vita 32 persone e oltre 300 sono rimaste ferite, 61 delle quali in modo grave. I terroristi coinvolti sono nati e cresciuti in Belgio ed hanno compiuto un atto orribile proprio a danno dei loro concittadini. Ieri è stato identificato il cadavere di Najim Laachraoui, belga di origini marocchine, uno dei due kamikaze che si è fatto esplodere all'aeroporto Zaventem. L'uomo è considerato l'artificiere della cellula terroristica, responsabile di aver confezionato anche le cinture esplosive utilizzate dai kamikaze del 13 novembre scorso a Parigi.

Najim Laachraoui aveva sei fratelli, tra i quali Mourad Laachraoui, un ragazzo classe '95, campione di taekwondo che in ambito internazionale difende i colori del Belgio. Proprio indossando il dobok con la bandiera tricolore del Belgio cucita sulle maniche ha vinto lo scorso anno la medaglia d'argento al campionato del mondo in Corea del Sud nella categoria under 54kg.

Due fratelli, cresciuti nella stessa famiglia e con la stessa educazione, ma con ambizioni e traguardi molto diversi.

Mourad Laachraoui

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail