Giro dei Paesi Baschi 2016: Landa vince la seconda tappa | Video

Il basco del Team Sky diventa leader della corsa.

Sul primo arrivo in salita del Giro dei Paesi Baschi 2016, al termine della seconda frazione da Markina-Xemein ad Amurrio-Baranbio, si è subito fatto sentire Mikel Landa, il nuovo acquisto del Team Sky proveniente dall’Astana (dove ha dovuto fare il gregario di Fabio Aru) che in questa corsa gioca in casa. Il basco si è staccato al momento giusto dal gruppo, insieme con Wilco Kelderman della LottoNL-Jumbo che ha poi battuto senza troppe difficoltà nella volatina a due finale.

Durante la gara è stato deciso di cambiare leggermente il percorso a causa di presenza di olio sull’asfalto e così sono saltati i due traguardi volanti e in totale la lunghezza è diminuita di 3 km rispetto ai 174,2 km previsti inizialmente.

Ci sono stati numerosi attacchi nei primi chilometri, poi la vera e propria fuga di giornata è partita quando si sono mossi Stefan Denifl della IAM, Louis Meintjes e Simone Petilli della Lampre-Merida, e Angel Madrazo della Caja Rural. Sulla salita verso Untzella si è staccato Petilli, poi sall’ascesa della Cruzeta anche Meintjes si è attardato, ma è poi riuscito a riavvicinarsi a Denifl e Madrazo e i tre insieme hanno raggiunto il loro vantaggio massimo di oltre cinque minuti.

Quando l’Astana si è messa in testa al gruppo il gap è notevolmente diminuito, intanto Meintijes è rimasto di nuovo staccato ed è stato ripreso dal gruppo, poi si è addirittura dovuto ritirare. Intanto Madrazo e Denifl sono riusciti a far nuovamente salire il vantaggio intorno ai quattro minuti.

Sul penultimo gpm Madrazo ha transitato per primo, intanto dal gruppo il suo compagno di squadra Jonathan Lastra ha attaccato per togliere punti per la maglia a pois a Nicolas Edet della Cofidis. Tra i due c’è stato un piccolo battibecco, poi però hanno proseguito insieme per un po’, prima di essere ripresi dal gruppo.

Madrazo e Denifl hanno visto il loro vantaggio assottigliarsi man mano prima grazie al lavoro dell’Astana, poi del Team Katusha e a 11 km dal traguardo sono stati ripresi anche loro.

Dopo il ricongiungimento è stato soprattutto il Team Sky a farsi vedere nelle prime posizioni del gruppo, ma ai -4 km si è mossa la Tinkoff. Sul tratto più ripido della salita finale, con pendenza del 19% Mikel Landa si è messo davanti a tutti, ma non è scattato, in contropiede è partito Wilco Kelderman della LottoNL-Jumbo e Landa gli è rimasto a ruota insieme con Alexis Vuillermoz dell’AG2R La Mondiale che però ha retto al loro ritmo solo per pochi metri.

Nell’ultimo chilometro dal gruppo è scattato Rui Costa della Lampre-Merida e alla sua ruota si sono man mano aggiunti alcuni big come Alberto Contador della Tinkoff, Nairo Quintana della Movistar e Thibaut Pinot della FDJ.
Mentre Landa ha lanciato la volata a due contro Kelderman, da dietro ha accelerato Samuel Sanchez della BMC, scatenando un po’ di bagarre, ma intanto negli ultimi metri il basco del Team Sky non si è neanche dovuto sforzare troppo per chiudere davanti a Kelderman.

Mikel Landa ha vinto la seconda tappa del Giro dei Paesi Baschi 2016

Questi i primi dieci all’arrivo:
1) Mikel Landa (Team Sky) 4h 43’ 17”
2) Wilco Kelderman (Team LottoNL-Jumbo) +1”
3) Sergio Luis Henao (Team Sky) +5”
4) Samuel Sánchez (BMC) +9”
5) Alberto Contador (Tinkoff) +11”
6) Thibaut Pinot (FDJ) +13”
7) Alberto Rui Costa (Lampre-Merida) +15”
8) Nairo Quintana (Movistar) +15”
9) Robert Gesink (Team Lotto-NL Jumbo) +15”
10) Sebastien Reichenbach (FDJ) +15”

La classifica generale è praticamente identica perché non ci sono abbuoni:
1) Mikel Landa (Team Sky) 8h 37’ 38”
2) Wilco Kelderman (Team LottoNL-Jumbo) +1”
3) Sergio Luis Henao (Team Sky) +5”
4) Samuel Sánchez (BMC) +9”
5) Alberto Contador (Tinkoff) +11”
6) Thibaut Pinot (FDJ) +13”
7) Alberto Rui Costa (Lampre-Merida) +15”
8) Nairo Quintana (Movistar) +15”
9) Robert Gesink (Team Lotto-NL Jumbo) +15”
10) Sebastien Reichenbach (FDJ) +15”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail