Freccia del Brabante 2016: vittoria di Vakoc, Gasparotto secondo | Video

Sul podio anche Tony Gallopin.

Il ceco Petr Vakoc dell’Etixx-Quick Step ha vinto la Freccia del Brabante 2016 con una bellissima azione nel finale che gli ha permesso di arrivare da solo al traguardo con 6” di vantaggio sul secondo classificato, un determinato Enrico Gasparotto della Wanty-Groupe Gobert che avrebbe voluto dedicare la vittoria ad Antoine Demoitié, il suo compagno scomparso per un incidente durante la Gent-Wevelgem.

Al terzo posto si è piazzato invece Tony Gallopin della Lotto-Soudal, rimasto attardato di 12” rispetto al vincitore. I primi tre classificati, insieme con David Tanner della IAM e Julian Alaphilippe che oggi ha fatto il gregario per Vakoc, erano rimasti in testa alla corsa negli ultimi 4 km, quando si erano sganciati dal gruppo.

La prima fuga di giornata ha avuto per protagonisti Alberto Cecchin del Team Roth, Oliver Zaugg della IAM, Emanuel Buchmann della Bora-Argon 18 e Sergey Nikolaev della Gazprom-RusVelo. Questo gruppetto è stato ripreso prima di entrare nel circuito di Overijse, a circa 70 km dal termine. Ai -30 km sono scattati Tim Wellens della Lotto-Soudal e Alaphilippe, che hanno guadagnato un discreto vantaggio, ma ai -11 km sono stati ripresi. A questo punto sull’Holstheide ha attaccato Pieter Weening della Roompot Oranje Peloton, ma il suo tentativo non è andato in porto e il gruppo è rimasto compatto fino a quando, ai -4 km, è arrivata l’azione decisiva di Vakoc (che ai -50 km aveva dovuto cambiare la bici per un problema meccanico), Alaphilippe, Gallopin, Gasparotto e Tanner.

Alaphilippe ha esaurito il suo compito ai piedi dell’ultima salita e Vakoc ha preso il largo da solo, mentre Tanner, come il giovane francese, è stato ripreso dal gruppo. Gasparotto ha lottato fino alla fine, ma non è riuscito a prendere il ceco, mentre Gallopin è rimasto un po’ più attardato

Nel finale Bryan Coquard della Direct Energie ha vinto lo sprint del gruppo davanti a Michael Matthews dell’Orica GreenEdge, il favorito della vigilia che si è dovuto mettere a lavorare durante la corsa per riprendere la fuga di Alaphilippe e Wellens e ha sprecato energie. In top-ten, al sesto posto, troviamo Sonny Colbrelli della Bardiani-CSF.

Questi i primi dieci al traguardo:
1) Petr Vakoc (Etixx-Quick Step) 4h 48’ 50”
2) Enrico Gasparotto (Wanty-Groupe Gobert) +6”
3) Tony Gallopin (Lotto-Soudal) +12”
4) Bryan Coquard (Direct Energie) +20”
5) Michael Matthews (Orica GreenEdge) +20”
6) Sonny Colbrelli (Bardiani-CSF) +20”
7) Maurits Lammertink (Rompoot-Oranje Peloton) +20”
8) Julian Alaphilippe (Etixx-Quick Step) +20”
9) Tom-Pelte Slagter (Cannondale) +20”
10) Loïc Vliegen (BMC) +20”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail