Canottaggio: Mornati positivo a controllo antidoping

Canottaggio - Niccolò Mornati è stato trovato positivo ad un controllo antidoping. L’annuncio è stato dato in conferenza stampa dal presidente del Coni, Gianni Malagò. Mornati, classe 1980, è stato sospeso in via cautelare in attesa di ulteriori accertamenti. Nel 2012, alle Olimpiadi di Londra, era arrivato quarto nella due senza in coppia con Carboncini.

Secondo quanto confermato dal numero uno del Coni, Mornati è stato trovato positivo ad un controllo fuori competizione e la sostanza proibita in questione è l’anastrozolo.

"Questa è la prova provata - dice Malagò - che il sistema antidoping è una cosa seria che non fa sconti a nessuno, a nessun livello. Sulla materia del doping esistono delle regole. Se uno ruba un pacco di pasta al supermercato c'è una pena. Alla fine della pena paradossalmente chi ha scontato la pena quel pacco di pasta può anche andare a venderlo. Abbiamo aumentato del 33% il budget antidoping, facendo qualche sacrificio di bilancio su altri impegni di spesa".

Quanto alla contestazione nei confronti di Niccolò Mornati, fratello di Carlo, attuale Vice Segretario del Coni e Responsabile dell'Area Sport e Preparazione Olimpica, l’anastrozolo è un farmaco utilizzando nella cura del cancro al seno e in ambito sportivo viene utilizzato assieme a steroidi anabolizzanti con lo scopo di limitare effetti collaterali e massimizzare il guadagno di forza fisica e ipertrofia.

Niccolò Mornati

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail