Atp Madrid 2016 | Djokovic e Murray in finale, Nishikori e Nadal eliminati

djokovic-nishikori-atp-madrid-2016.jpg

Atp Madrid 2016. Djokovic si impone 6-3; 7-6 su Nishikori e raggiunge Murray in finale.

Primo set in controllo per Djokovic che, sventati tre break point nel game inaugurale, piazza il break decisivo sul 4-3 in suo favore. Nel secondo, Nole allunga sul 2-2 con Nishikori che fallisce una chance, in risposta, sotto 4-3 per azzerare il divario. Al termine dello scambio con il quale Nole ha annullato il break point, il serbo si è lasciato andare a un'esultanza polemica contro il pubblico madrileno, da sempre poco tenero nei suoi confronti. Anche in altre occasioni, in quel frangente a partita, Djokovic ha esultato da Slam ma gli spettatori hanno avuto la loro "rivincita" con il controbreak con cui Nishikori ha agganciato il rivale sul 5-5 dopo due match point annullati da 40-15 nel decimo game.

Costretto a una fatica supplementare di 20 minuti circa, Djokovic prevale nel tie break 7-4 e torna in finale a Madrid a quattro anni dalla vittoria contro Nadal nell'anno di grazia 2011.

Atp Madrid '16 | Murray batte Nadal

nadal-murray-atp-madrid-2016.jpg

Atp Madrid 2016. Murray batte Nadal 7-5; 6-4 e conquista la finale.

Grandissima prestazione dello scozzese che bissa il successo dello scorso anno, sempre contro Nadal, in finale. Già dal primo set, Andy fa intuire a Rafa di essere in giornata. Il break in avvio lo proietta prima sul 3-1 poi sul 5-3 quando Nadal si gioca il tutto per tutto in risposta e viene premiato dal controbreak subito confermato per il 5-5. La fiammata di Rafa si esaurisce, tuttavia, poco dopo. Sotto 6-5, Nadal si incarta e subisce il break a 0 che regala il 7-5 a Murray.

Nel secondo parziale , Murray, sostenuto dalla prima di servizio, sventa cinque break point complessivi nei primi due turni in battuta e piazza l'allungo nel sesto game. Sul 5-3, lo scozzese va a servire per la finale ma Nadal, sostenuto dal pubblico, sventa un match point e ottiene il controbreak del possibile pareggio. La rimonta però non riesce. Murray resetta prontamente le idee e con un break a 15 ottiene il pass decisivo per la seconda finale consecutiva al Mutua Open.

Atp Madrid 2016 | Le semifinali

Atp Madrid 2016. Oggi, alle 13, Nadal e Murray si affrontano nella prima semifinale del Masters madrileno.

A meno di un mese di distanza dalla sfida di Montecarlo, i due si ritrovano a contendersi un posto nell'atto conclusivo di uno degli eventi più importanti dell'anno su terra battuta, nel remake della finale dello scorso anno vinta con grande facilità da Murray che, proprio Madrid, ha conquistato il suo primo e unico titolo Masters sul rosso.

Sia Rafa che Andy sono arrivati in semifinale con il minimo sforzo e senza grandi intoppi. Nadal si è concesso una breve distrazione solo ieri nel quarto di finale con Sousa terminato con un imprevisto e imprevedibile terzo set dopo il 6-0 iniziale. Nei due incontri precedenti, con Kuznetsov e Querrey, l'iberico ha avuto la meglio in due, confermando, seppur a tratti, una ritrovata fiducia nei propri mezzi, inevitabile dopo la doppietta Montecarlo-Barcellona.

nadal-murray-diretta-atp-madrid-2016.jpg

Murray, dal canto suo, ha faticato solo all'esordio con l'arcigno Stepanek che l'ha costretto al terzo set. Con Simon e, soprattutto, ieri con Berdych, Andy si è qualificato agevolmente risparmiando energie preziose per la fase finale del torneo nella quale, si sapeva, avrebbe dovuto affrontare i migliori.

Sulla semifinale odierna incombe anche l'incognita meteo. Anche oggi infatti, su Madrid, è prevista pioggia intermittente, pertanto, la sfida potrebbe essere disputata al coperto indoor, condizione che preclude eventuali rinvii o ritardi in una giornata ricchissima con la finale femminile tra Cibulkova e Halep prevista alle 18 e la seconda semifinale maschile con Djokovic opposto a Nishikori che si disputerà alle 20 circa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail