Europei di Nuoto Londra 2016, tuffi: Giovanni Tocci argento da 1 metro

Il 21enne cosentino sale per la prima volta sul podio europeo.

All’Aquatics Centre di Londra è arrivata oggi la consacrazione nei tuffi di Giovanni Tocci, che diventerà nel cuore degli italiani il tuffatore di punta per cui fare il tifo per sperare nelle medaglie dopo il ritiro di Tania Cagnotto (dopo le Olimpiadi). Il 21enne cosentino ha conquistato la medaglia d’argento agli Europei di Nuoto di Londra 2016 nella sua specialità, il trampolino da un metro. Era da sette anni (Torino 2009) che all’Italia mancava una medaglia europea nei tuffi al maschile.

L’azzurro ha ottenuto in finale un totale di 414.30 punti piazzandosi dietro Ilya Kvasha, ucraino, che ha chiuso con 439.70 ed è al suo sesto titolo europeo. Terzo posto per l’austriaco Constantin Blaha con 402.55 punti.

Nella gara preliminare di stamattina Giovanni aveva svolto una buna gara nella seconda parte ottenendo l’ottavo punteggio (352,25 punti). Per lui è il terzo Europeo dopo l’esordio a Eindhoven con un nono posto, poi il sesto posto a Berlino 2014 e il quinto a Rostock 2015. Ora ha fatto il balzo in avanti decisivo con una finale impeccabile.

Giovanni Tocci compirà 22 anni il 31 agosto e anche se questo è il suo primo podio europeo, a livello giovanile è stato campione d’Europa Juniores da un metro nel 2009 e nel 2011. La sua allenatrice è Lyubov Barsukova.

Questa la sequenza dei tuffi nei preliminari con relativo punteggio:
105B doppio e mezzo in avanti carpiato 57.20
5152B doppio e mezzo con un avvitamento carpiato 52.80
205C doppio e mezzo indietro raggruppato 40.50
305C doppio e mezzo rovesciato raggruppato 69.00
107C triplo e mezzo avanti raggruppato 63.00
405C doppio e mezzo rovesciato raggruppato 69.70

E questa la sequenza dei tuffi in finale:
105B doppio e mezzo in avanti carpiato 61.10
5152B doppio e mezzo con un avvitamento carpiato 64.00
205C doppio e mezzo indietro raggruppato 55.50
305C doppio e mezzo rovesciato raggruppato 76.50
107C triplo e mezzo avanti raggruppato 73.50
405C doppio e mezzo rovesciato raggruppato 83.70

Queste le dichiarazioni del vicecampione europeo ai microfoni di RaiSport:

“È un’emozione indescrivibile. Questa mattina avevo cominciato al rallentatore. Mi sono svegliato con un fastidioso mal di schiena, poi riscaldandomi mi sono sentito meglio. In finale è stata una lotta tuffo per tuffo, il secondo e il terzo li potevo fare sicuramente meglio, potrò puntare più in alto, ma per adesso sono sicuramente felicissimo così. Prima dell’ultimo tuffo ho guardato la classifica, ho visto il mio punteggio, non era bassissimo, ho visto che era secondo e mi ha preso un po’ l’agitazione, ma poi mi sono concentrato su quello che dovevo fare ed è andata bene. Ho dato il massimo, sono contentissimo di questo grande risultato”

Da Tania Cagnotto e gli altri azzurri dei tuffi sono arrivati subito i complimenti per Tocci via Twitter

Giovanni Tocci dovrebbe gareggiare nuovamente nel sincro dai 3 metri con Andrea Chiarabini, ma la loro partecipazione è in forse a causa dei problemi fisici di Chiarabini, alle prese con il mal di schiena.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail