Murray batte Pouille 6-2; 6-1, è in finale agli Internazionali di tennis 2016

murray-finale-internazionali-tennis-2016.jpg

Internazionali tennis Roma 2016. Murray è il primo finalista. Lo scozzese ha sconfitto agevolmente Pouille, 6-2; 6-1 in appena un'ora di gioco. Tutto facile per Andy. Dopo il rinvio per pioggia e un'ulteriore sospensione per un'acquazzone, il numero due del mondo ha voluto concludere in fretta l'impegno odierno che gli consente di raggiungere la prima finale in carriera al Foro.

Non c'è stata partita come si evince dal punteggio. Inattaccabile in battuta, Murray ha accelerato quando necessario per staccare un Pouille, certamente inferiore al britannico, ma apparso anche appagato dal traguardo raggiunto. Delusi gli spettatori. Dopo due ore di attesa, avrebbero voluto assistere a uno spettacolo migliore.

La cronaca di Murray - Pouille

15.29: PARTITA COMINCIATA con Murray al servizio per primo.
15.31: 1-0 Murray nel primo set. Primo turno in battuta a 15 per lo scozzese.
15.34: 1-1 nel primo set. Pouille vince il primo game in battuta con ace finale sul 40-30.
15.38: 2-1 Murray. Andy si aggiudica il terzo game, a 30, in battuta.
15.44: BREAK MURRAY e 3-1 per lui nel primo set. Pouille perde il servizio nel quarto gioco, facendosi rimontare da 40-0 con cinque punti consecutivi. Primo allungo di Murray.
15.47: 4-1 Murray nel primo set. Andy conferma il break a 15 nel quinto gioco senza concedere nulla a Pouille in risposta.
15.51: 4-2 Murray nel primo set. Pouille accorcia le distanze, interrompendo la striscia di tre game di fila dello scozzese.
15.53: PARTITA SOSPESA. Violento acquazzone in corso.
16.05: PARTITA RIPRESA. Passata la pioggia, è spuntato un timido sole sul Centrale
16.06: 5-2 Murray nel primo set. Bastano dieci secondi dalla ripresa del gioco a Murray per piazzare l'ace che gli dà il punto che lo porta a un passo dalla conquista del parziale.
16.09: MURRAY VINCE IL PRIMO SET, 6-2. Pouille subisce un altro break nell'ottavo game perso ai vantaggi. Tutto facile per Murray. Troppo il divario con il lucky loser francese

16.15: Iniziato il SECONDO SET.
16.17: 1-0 Murray nel secondo set. Inavvicinabile Andy in battuta. Game a 0 al servizio e lo scozzese è subito in vantaggio.
16.20: 1-1 nel secondo set. Dal 30-30 del secondo game, Pouille ottiene due punti di fila per la parità.
16.22: 2-1 Murray nel secondo set. La pioggia intermittente non distrae lo scozzese che, nel terzo gioco, tiene la battuta a 0, supportato anche da due ace
16.28: BREAK MURRAY e 3-1 nel secondo set per lo scozzese. Pouille fallisce una palla game sul 40-30 e Andy lo punisce ai vantaggi.
16.31: 4-1 per Murray. Break confermato con un turno in battuta a 0 per Andy che va di fretta e vuole arrivare in finale senza imprevisti per il maltempo.
16.34: BREAK MURRAY e 5-1 nel secondo set. Pouille si è arreso e ora lo scozzese può chiudere la contesa.
16.38: MURRAY IN FINALE. Pouille sconfitto 6-2; 6-1 in un'ora di gioco. Partita che non c'è stata.

Internazionali '16 | La semifinale Murray-Pouille

Murray-Pouille è la prima semifinale del torneo maschile degli Internazionali di tennis 2016.
Il match è previsto alle 14.45 circa. L’orario è tuttavia indicativo in quanto c’è da considerare l’incognita meteo con possibile pioggia intermittente sulla Capitale nel pomeriggio. Piove da stamane su Roma e la prima semifinale femminile Muguruza-Keys, con inizio alle 12, è stata spostata sul Pietrangeli

Che storia quella di Pouille. Eliminato nell’ultimo turno del torneo di qualificazione da Kukushkin, il francese è entrato in tabellone da lucky loser per sostituire il connazionale JW Tsonga, costretto al ritiro per un infortunio muscolare agli adduttori. Superato Gulbis all’esordio, Pouille si è ripetuto con Ferrer, replicando la vittoria ottenuta contro l’iberico a Miami e, ieri, ha approfittato di un altro ritiro, quello di Juan Monaco, infortunato all’anca. Risultato, la semifinale romana e un salto di venti posizioni nel ranking Atp. Da lunedì, Pouille sarà tra i primi trenta, status che gli consentirà anche di figurare tra le teste di serie del Roland Garros.

andy-murray-internazionali-tennis-2016.jpg

Per Murray, indubbiamente un’occasione propizia per centrare la seconda finale consecutiva in un Masters su terra battuta dopo quella della scorsa settimana a Madrid. Sette giorni fa, Andy battagliava alla Caja Magica per avere la meglio di Nadal. Oggi non dovrebbe faticare eccessivamente per imporsi su un avversario che, sulla carta, non ha le potenzialità per impensierirlo.

Quella odierna è la terza semifinale per Murray a Roma. Nelle precedenti due, nel 2009 e nel 2011, è stato sconfitto da Nadal e Djokovic. Mai è arrivato in finale lo scozzese al Foro. Oggi ci sono le condizioni per interrompere il tabù con all’orizzonte la possibile, ennesima, rivincita con Djokovic atteso stasera da Nishikori, a un giorno di distanza dallo splendido match vinto con Nadal 7-5; 7-6.

  • shares
  • Mail