Europei di Nuoto Londra 2016: Detti oro nei 400 sl, staffette d'argento | Risultati del 16 maggio

Micidiale Federica Pellegrini nella sua frazione: ha recuperato due posizioni portando l'Italia al secondo posto.

Tre medaglie per l'Italia nella prima giornata del nuoto in corsia agli Europei di Londra 2016. In pratica gli azzurri non sono saliti sul podio solo in una delle quattro finali di oggi, quella dei 400 misti donne.
Abbiamo cominciato subito con il botto, ossia con l'oro di Gabriele Detti nei 400 sl, con tanto di record dei campionati e dominio assoluto in gara. Poi in chiusura sono arrivati i due argenti delle staffette veloci: la 4x100 sl femminile con Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli, Aglaia Pezzato e Federica Pellegrini e la 4x100 sl maschile con Luca Dotto, Luca Leonardi, Jonathan Boffa e Filippo Magnini. Impressionante Federica Pellegrini che ha nuotato i suoi 100 in 53" 46, terza come tempo singolo dietro alla specialista di questa distanza e campionessa olimpica Ranomi Kromowidjojo e alla sua connazionale Femke Heemskerk.

Italia argento nella 4x100 sl uomini


Staffetta uomini

Luca Dotto, Luca Leonardi, Jonathan Boffa e Filippo Magnini hanno conquistato la medaglia d’argento nella staffetta veloce maschile, proprio come le ragazze. Gli azzurri hanno chiuso in 3’ 14” 29 e solo la Francia, che ha nuotato in 3’ 13” 48, ha fatto meglio meritandosi l’oro. Bronzo per il Belgio in 3’ 14” 30.

Ecco i parziali degli azzurri:
Luca Dotto 48” 03
Luca Leonardi 48” 47
Jonathan Boffa 49” 21
Filippo Magnini 48” 58

Italia argento nella 4x100 sl donne


Staffetta donne

Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli, Aglaia Pezzato e Federica Pellegrini hanno conquistato la medaglia d’argento nella staffetta veloce femminile. Incredibile la frazione di Federica che ha rimontato due posizioni scaldando Francia e Svezia. Le azzurre hanno chiuso in 3’ 37” 68, oro per l’Olanda con un tempo di 3’ 33” 80, bronzo per la Svezia in 3’ 37” 68.

Questi i parziali delle azzurre:
Silvia Di Pietro 55” 00
Erika Ferraioli 54” 18
Aglaia Pezzato 55” 04
Federica Pellegrini 53” 46

Finaliste dei 50 farfalla


Finalisti 50 farfalla uomini Europei Londra 2016

Piero Codia si è qualificato per la finale dei 50 farfalla con il terzo tempo delle semifinali. L’azzurro ha nuotato in 23” 55. Il più veloce è stato il campione in carica Andriy Govorov, ucraino, che ha stabilito il nuovo record dei campionati portandolo a 22” 73 (anche il precedente di 22” 87 era suo).
Non si qualifica invece Matteo Rivolta che ha ottenuto il 12esimo tempo con un crono di 24” netti.

Finaliste dei 200 dorso


Finaliste 200 dorso

L’azzurra Margherita Panziera non è riuscita a qualificarsi alla finale dei 200 dorso: ha chiuso al nono posto delle semifinali con un tempo di 2’ 11” 80 a causa di un errore alla virata dei 150 m. Per soli nove centesimi l’italiana è rimasta fuori da una finale assolutamente alla sua portata. La più veloce è stata l’ucraina Daryna Zevina che ha nuotato in 2’ 08” 66.

Finalisti dei 100 rana


Finalisti 100 rana

L’azzurro Andrea Toniato si è qualificato alla finale dei 100 rana con un tempo di 1’ 00” 48, che è il quinto in totale. Il più veloce delle semifinali è stato il britannico Adam Peaty che ha nuotato in 58” 74. Per un solo centesimo resta fuori dalla finale l’altro azzurro, Fabio Scozzoli, che ha registrato un crono di 1’ 01” 14.

Katinka Hosszu oro nei 400 misti


Podio Europei 2016 dei 400 misti donne donne

Katinka Hosszu ha vinto l’oro nei 400 misti con un tempo di 4’ 30” 90 che è il nuovo record dei campionati. Una gara dominata dall’ungherese che ha dunque confermato il titolo conquistato due anni fa a Berlino. Argento alla britannica Hannah Miley (4’ 35” 27), bronzo a un’altra magiara, Zsuzsanna Jakabos (4’ 38” 39). Per quanto riguarda le azzurre, Carlotta Toni ha chiuso al quinto posto con un tempo di 4’ 40” 76, sesta invece Luisa Trombetti in 4’ 41” 03.

Finalisti dei 100 dorso


Finalisti 100 dorso uomini

L’azzurro Simone Sabbioni si è qualificato per la finale dei 100 dorso con un tempo di 53” 86, che è il terzo in totale. Fuori invece Christopher Ciccarese che ha nuotato in 55” 06 (15esimo). Il più veloce delle semifinali è stato il greco Apostolos Christou che ha nuotato in 53” 36.

Finaliste dei 50 farfalla


Finaliste 50 farfalla donne

Queste sono le finaliste dei 50 delfino. Non si qualificano le due azzurre Silvia Di Pietro ed Elena Gemo che in semifinale hanno nuotato rispettivamente in 26” 31 e 26” 44, che sono il nono e 13esimo tempo. Di Pietro è dunque la prima delle escluse.

Gabriele Detti oro nei 400 sl


Gabriele Detti oro nei 400 sl Europei 2016

Gabriele Detti è campione d’Europa nei 400 stile libero! L’azzurro ha dominato la finale e ha chiuso con un tempo di 3’ 44” 01, che è il nuovo record dei campionati. Un abisso rispetto al secondo classificato, il norvegese Henrik Christiansen (3’ 46” 49), bronzo per l’ungherese Peter Bernek (3’ 46” 81).
Questa medaglia all'Italia mancava dal 2004.

Europei di Nuoto Londra: lunedì 16 maggio


Risultati Europei Nuoto Londra 2016 del 16 maggio

È cominciata oggi la seconda settimana degli Europei di Nuoto all’Aquatics Centre di Londra, quella dedicata al nuoto veloce in corsia.
Questa mattina sono arrivati risultati positivi per gli azzurri nelle batterie e nel pomeriggio verranno assegnate le prime medaglie.

Questo è il programma pomeridiano:


    Finale 400 stile libero uomini con Gabriele Detti
    Semifinale 50 farfalla donne con Silvia Di Pietro ed Elena Gemo
    Semifinali 100 dorso uomini con Simone Sabbioni e Christopher Ciccarese
    Finale 400 misti donne con Carlotta Toni e Luisa Trombetti
    Semifinali 100 rana uomini con Andrea Toniato e Fabio Scozzoli
    Semifinali 200 dorso donne con Margherita Panziera
    Semifinali 50 farfalla uomini con Piero Codia e Matteo Rivolta
    Finale 4×100 stile libero donne con l’Italia
    Finale 4×100 stile libero uomini con l'Italia

E questi i risultati di stamattina:
- 400 stile libero uomini: Gabriele Detti si è qualificato alla finale con il terzo tempo utile, nuotando in 3' 47" 18 piazzandosi dietro al campione uscente, il serbo Velimir Stjepanovic (3' 46" 72), e all'ungherese Peter Bernek (3' 47"0 5).

- 50 farfalla donne: Elena Gemo e Silvia Di Pietro si sono qualificate alle semifinali rispettivamente con l’undicesimo (26” 46) e il tredicesimo (26” 52) tempo. Eliminata Ilaria Bianci (24esima in 27” 14). La migliore in batteria è stata la svedese Sarah Sjoestroem in 25” 59.

- 100 dorso uomini: sia Simone Sabbioni sia Christopher Ciccarese si sono qualificati alle semifinali rispettivamente con il sesto (54” 54) e con il 14esimo (55” 15) tempo. Il più veloce è stato i romeno Robert Glinta in 53” 43.

- 400 misti donne: si sono qualificate alle semifinali le azzurre Carlotta Toni, con il quinto tempo che è anche il suo nuovo miglior personale (4’ 39” 60), e Luisa Trombetti con l’ottavo tempo (4’ 41” 42). La migliore è stata l’ungherese Katinka Hosszu che ha stabilito il nuovo record dei campionati nuotando in 4’ 30” 97.

- 100 rana uomini: qualificati alle semifinali Andrea Toniato con il quinto tempo nonché suo nuovo miglior personale (1’ 00” 41) e Fabio Scozzoli con il nono tempo (1’ 01” 13). Il migliore è stato il britannico Adam Peaty che ha nuotato in 58” 94.

- 200 dorso donne: qualificata alle semifinali l’unica azzurra in gara, Margherita Panziera, con il sesto tempo utile (2’ 11” 45). Anche qui la più veloce delle batterie è stata l’ungherese Katinka Hosszu (2’ 08” 44).

- 50 farfalla uomini: si sono qualificati alle semifinali Piero Codia con il terzo tempo (23” 67) e Matteo Rivolta con il decimo tempo (24” 06). Fuori invece Giacomo Carini (43esimo in 24” 88). Il più veloce è stato l’ucraino Andriy Govorov in 23” 00 netti.

- 4x100 stile libero donne: l’Italia ha gareggiato con Erika Ferraioli, Aglaia Pezzato, Laura Letrari e Federica Pellegrini e ha vinto agevolmente la sua batteria qualificandosi con il secondo miglior tempo (3’ 39” 21) dietro all’Olanda (3’ 38” 58).

- 4x100 stile libero uomini: l’Italia ha gareggiato con Luca Dotto, Giuseppe Guttuso, Jonathan Boffa e Luca Leonardi ed è arrivata seconda nella sua batteria, senza sforzo, con un tempo di 3’ 16” 42, dietro la Francia (3’ 16” 22). Nella seconda batteria i migliori sono stati i belgi con un tempo però più alto degli azzurri (3’ 16” 53).

Nel pomeriggio le formazioni delle staffette cambieranno.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail