Giro della California 2016: Kristoff ha vinto la settima tappa. Alaphilippe resta leader | Video

Peter Sagan ha tentato una fuga da lontano, ma alla fine si è piazzato secondo.

Alexander Kristoff ha vinto la settima tappa del Giro della California 2016 a Santa Rosa (175,5 km) in volata dopo che per gran parte del percorso era stato Peter Sagan a rendersi protagonista andando in fuga prima con una dozzina di altri corridori, poi tentando il colpaccio da solo con un attacco a 60 km dal traguardo. Lo slovacco della Tinkoff ha provato a fare una specie di cronometro, lui da solo contro il tempo, ma ha dovuto fare i conti con il recupero del gruppo e alla fine si è piazzato al secondo posto dietro il velocista del Team Katusha. Al terzo posto si è piazzato Danny Van Poppel del Team Sky, mentre Julian Alaphilippe è riuscito a difendere anche oggi la sua maglia di leader della classifica generale e ha 16” di vantaggio sul secondo, Rohan Dennis della BMC che ieri ha vinto la cronometro di Folsom.

Sul primo gran premio della montagna di terza categoria si è formata una fuga molto numerosa comprendente Jasper Stuyven (Trek-Segafredo), Peter Sagan e Michael Gogl (Tinkoff), Daniel Teklehaimanot (Dimension Data), Jhonatan Restrepo (Katusha), Greg Van Avermaet (BMC), Toms Skujins (Cannondale), Caleb Fairly (Giant-Alpecin), Mike Teunissen (LottoNL-Jumbo), Krists Neilands (Axeon Hagens Berman), Rob Squire (Holowesko-Citadel), Evan Huffman e Danny Pate (Rally Cycling).

Sul secondo gpm, di prima categoria, Huffman ha scollinato per primo davanti a Skujins, Neilands, Van Avermaet e Sagan con 1’ 35” di vantaggio sul gruppo. Anche sul terzo gpm, di terza categoria, Huffman ha transitato per primo davanti a Skujins e Pate. In discesa Rohan Dennis della BMC e Petr Vakoc dell’Etixx-Quick Step hanno provato ad avvantaggiarsi sul gruppo e si è poi formato un gruppetto di inseguitori comprendente Julian Alaphilippe. Intanto sul quarto gpm, di seconda caloria, è stato Sagan a scollinare per primo davanti a Sanchez, Van Avermaet e Squire.

Sulla salita del quinto gpm, Seaview Summit, di terza categoria, la fuga ha cominciato a perdere mentre il gruppo di inseguitori si è ricompattato. A circa 60 km dal traguardo è arrivato l’attacco di Peter Sagan. Inizialmente Van Avermaet e pochi altri hanno provato a raggiungerlo, poi si sono alzati e si sono fatti prendere dal gruppo principale. Lo slovacco, dopo aver avuto un vantaggio di quasi due minuti, non è riuscito a portare a termine la sua impresa e la tappa si è risolta con una volata in cui Kristoff è riuscito a mettere la sua ruota davanti a quella dell’eroe di giornata. Sagan, infatti, si è meritato il premio alla combattività.

Domani l’ultima tappa, una passerella a Sacramento di 138 km su un percorso completamente piatto e dunque adatto ai velocisti, mentre per Alaphilippe la vittoria della classifica generale è solo una formalità.

Questi i primi dieci al traguardo della settima tappa, tutti con lo stesso tempo:
1) Alexander Kristoff (Team Katusha) 4h 19’ 52”
2) Peter Sagan (Tinkoff)
3) Danny Van Poppel (Team Sky)
4) Mike Teunissen (Team LottoNL-Jumbo)
5) Bryan Coquard (Direct Energie)
6) Jasper Stuyven (Trek-Segafredo)
7) Travis McCabe (Holowesko-Citadel Racing Team)
8) John Degenkolb (Team Giant-Alpecin)
9) Timo Roosen (Team LottoNL-Jumbo)
10) Ruben Guerreiro (Axeon Hagens Berman)

E queste le prime posizioni della classifica generale:
1) Julian Alaphilippe (Etixx - Quick-Step) 28h 46’ 38”
2) Rohan Dennis (BMC) +16”
3) Brent Bookwalter (BMC) +38”
4) Andrew Talansky (Cannondale) +47”
5) Neilson Powless (Axeon Hagens Berman) +1’ 08”
6) Lawson Craddock (Cannondale Pro Cycling) +1’ 17”
7) Samuel Sanchez (BMC) +1’ 17”
8) Laurens ten Dam (Team Giant-Alpecin) +1’ 24”
9) George Bennett (Team LottoNL-Jumbo) +1’ 45”
10) Jurgen Van den Broeck (Team Katusha) +1’ 48"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail