Maria Sharapova squalificata due anni per doping, tornerà nel 2018

maria-sharapova-squalifica-doping.jpg

Maria Sharapova è stata squalificata per due anni per doping in seguito alla positività al Meldonium riscontrata in un controllo avvenuto durante la scorsa edizione degli Australian Open.

La decisione è stata ratificata oggi pomeriggio, con un comunicato, dall'ITF in seguito all'audizione della stessa tennista avvenuta a Londra lo scorso 8 maggio. La Sharapova resterà fuori dal tennis fino al 26 gennaio 2018. La squalifica, infatti, ha un effetto retroattivo e decorre dal momento in cui è stata effettivamente riscontrata la positività dell'atleta.

Proprio in contemporanea all'uscita del comunicato ITF, la Sharapova ha pubblicato un post su Facebook in cui sono riportati integralmente alcuni passi della sentenza in cui evidenzia che gli stessi giudici hanno riconosciuto un utilizzo non volontario del Meldonium per migliorare le proprie prestazioni sportive.

Al contempo la stessa Sharapova ha annunciato ai fan che la seguono numerosi sui social che presenterà appello contro la decisione dell'ITF. La russa si rivolgerà direttamente al CAS (Corte di Arbitrato dello Sport) di Losanna per ribaltare il verdetto che pone anche notevoli interrogativi sul prosieguo della carriera della campionessa russa, vincitrice in carriera di tutti i quattro tornei Slam.

Al momento, tuttavia, forse anche per l'emozione del momento, la Sharapova ha provato a rassicurare i fan con queste parole

Lotterò per tornare sui campi da tennis il prima possibile

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail