Calciomercato Roma: ipotesi Dodô dopo l'infortunio di Mario Rui

La sfortuna ha costretto ancora una volta la Roma a cambiare i propri programmi. Poco prima dell'inizio dell'Europeo i dirigenti romanisti furono costretti a fare i conti con l'infortunio di Rüdiger, giocatore appena riscattato dallo Stoccarda e subito pronto a lasciare la Capitale per trasferirsi in Inghilterra per almeno 20 milioni di euro. La lesione al crociato anteriore del ginocchio destro, riportata durante un allenamento con la Germania in vista degli Europei, ha invece costretto la Roma a rinunciare alla sua cessione e ad aspettare quindi il suo rientro fissato nel mese di dicembre o addirittura a gennaio.

Ieri si è invece infortunato il portoghese Mario Rui, giocatore appena arrivato dall'Empoli per 9 milioni di euro. Gli esami strumentali hanno evidenziato anche in questo caso una "lesione di alto grado del legamento crociato anteriore" del ginocchio sinistro. Anche per Mario Rui sono dunque da mettere in preventivo almeno 6 mesi di stop prima di rivederlo in campo con la sua nuova maglia. Questo infortunio ha indotto i dirigenti a tornare immediatamente sul mercato per colmare questa lacuna, individuando nel brasiliano Dodô un possibile sostituto.

Dodô in questo momento si trova in ritiro con l'Inter, ma non rientra nei piani di Mancini e sembrava dunque destinato a tornare in prestito alla Sampdoria dove ha già giocato da gennaio a giugno nella scorsa stagione. La Roma starebbe pensando di inserirsi in questa trattativa per ottenere così il giocatore in prestito oneroso e colmare questa nuova lacuna nella rosa di Spalletti in vista dei preliminari di Champions. Dodô ha già giocato due stagioni, dal 2012 al 2014, con la maglia della Roma, dove arrivò ancora alle prese con la riabilitazione proprio dopo la rottura del legamento crociato anteriore. A volte il destino è proprio incredibile.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail