Stacey Sykora pallavolista lesbica e felicemente fidanzata

Nei giorni scorsi, ha fatto scalpore la notizia del coming out di Stacey Sykora, libero della Robur Tiboni Urbino, che ha deciso di uscire allo scoperto per raccontare, senza filtri, la propria quotidianità tra sport e vita privata:

Ora non mi nascondo più; ho finito di indossare maschere solo perché sono una giocatrice forte che ha giocato le Olimpiadi. Ho i miei pregi e le mie debolezze e così come non mi nascondo più in campo non lo faccio più nemmeno nell'amore: ho una ragazza, e con lei sto davvero bene; mi dispiace se qualcuno può storcere il naso e non accettare la mia omosessualità, ma io sto bene con lei ed è questo l'importante. Prima dell'incidente era già successo di avere delle fidanzate, ma un tempo tendevo a nasconderlo: questa è la prima volta che lo ammetto così apertamente. Ho una fidanzata, ma ciò non vuol dire che non posso essere anche una giocatrice forte e una buona persona!

Una vera e propria liberazione

che ha profondamente modificato il suo stile di vita:

Dal '98 sono stata lontana da casa sempre da sola e senza mai condividere la mia vita con nessuno. Non chiamavo mai nemmeno i miei genitori se non una volta all'anno. Ora per la prima volta ho una persona accanto nella mia quotidianità e tutte le sere non vedo l'ora di tornare a casa dagli allenamenti per stare con lei. Adesso che ho qui con me Shivonn, sto chiamando persino i miei ogni giorno: sto semplicemente vivendo la vita perché se morissi domani almeno ora sto facendo ciò che mi rende felice. Penso sempre che quando morirò sarò sola e allora voglio sfruttare al massimo ogni momento della mia vita con le persone che mi stanno più a cuore e facendo le cose che mi piacciono di più.


Che questa pubblica esperienza di 'famiglia' possa servire a molti giovani (sportivi e non) a rivelare i propri gusti sessuali senza temere ripercussioni da parte di 'omofobi' dirigenti?!

Fonte | Pallavoliamo.it

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail