Moratti: "Scudetto facile alla Juve, De Boer preso tardi"

Massimo Moratti, ex presidente dell’Inter, è stato intervistato stamane da Radio Deejay. Dopo essere ormai uscito di scena con la cessione del club nerazzurro ai cinesi di Suning, l’ex patron ha detto la sua sul campionato di Serie A appena iniziato. Moratti non ha alcun dubbio sull’esito:

"Per la Juventus sarà una passeggiata. Cinesi per le due milanesi? Una questione economica".

Ovviamente, con l’ex presidente non si può non parlare di Inter. Ha consigliato per tanto tempo Erick Thohir e è stato egli stesso uno degli sponsor per il ritorno di Roberto Mancini, un anno e mezzo fa. Numeri alla mano, però, il tecnico di Jesi non ha fatto granché di più rispetto a Walter Mazzarri, ed è arrivato un allontanamento addirittura nel corso della preparazione estiva.

Al suo posto è stato chiamato l’olandese Frank De Boer, che ancora non è riuscito a far digerire i propri schemi alla squadra. Nelle prime due giornate di campionato, infatti, l’Inter ha racimolato la miseria di un punto contro il Palermo in casa, sconfitta a Verona contro il Chievo.

"L'addio di Mancini? Un divorzio già scritto - continua - Con lui c'era un buon dialogo, forse però la decisione è stata presa troppo tardi. Era un divorzio già scritto, le cose si sono un po' complicate. Adesso però c'è De Boer che è un tecnico serio, è un professionista. È difficile giudicarlo dopo qualche partita, il problema reale probabilmente è stato prenderlo all'ultimo secondo".

Moratti  intervista Inter

Insomma, per Moratti indubbiamente la scelta di cambiare allenatore a pochi giorni dall’inizio del campionato sta condizionando i risultati e probabilmente li condizionerà ancora. Potrebbe essere dunque un altro anno di transizione, quello appena iniziato per l’Inter. Anche il presidente Erick Thohir, intanto, predica calma e chiede tempo per il nuovo allenatore.

"Il nostro allenatore ha avuto pochissimo tempo per lavorare nella pre-season, per cui ha bisogno di tempo per adattarsi all'Italia e conoscere la squadra. Ma sono certo che i risultati arriveranno presto".

  • shares
  • Mail