Us Open 2016 | Nadal eliminato da Pouille, Djokovic ai quarti | Risultati 4 settembre

nadal-pouille-us-open-4-settembre-2016.jpg

Us Open 2016. Grandiosa impresa di Lucas Pouille. Il francese elimina Nadal 6-1 2-6 6-4 3-6 7-6(6) in 4 ore di gioco e approda ai quarti di finale dello Slam newyorchese.

Primo set nettamente appannaggio di Pouille con un rapido 6-1 in mezzora e Nadal non pervenuto. Immediata la reazione di Rafa nel secondo parziale. Break in avvio per lo spagnolo, 4-1 e 6-2 che riequilibra la contesa. Il terzo set si decide con il break nel game inaugurale per il francese che conserva il vantaggio fino al 6-4. Segue una fase favorevole all'iberico che si impone 6-3 nel quarto e trascina il match al set decisivo.

La partita di Pouille sembra naufragare con il break iniziale che proietta Nadal sul 3-1. Manca, tuttavia, il killer instict al maiorchino. Lo conferma l'insperato controbreak con cui Pouille riesce a impattare sul 4-4. Il match diventa una battaglia di nervi. Rafa vanifica un break point nel nono gioco che avrebbe potuto consentirgli di servire per la qualificazione. Pouille si salva e nel tie break completa l'impresa con l'immancabile brivido finale. Sono tre infatti i match point vanificati dal francese sul 6-3 prima di chiudere 8-6 e conquistare la vittoria più importante della carriera.

Ai quarti sarà derby francese con Monfils che si impone contro Baghdatis con un convincente 6-3 6-2 6-3, risultato che consente a Gael di tornare nella top ten, indipendentemente dal risultato finale nel torneo.

Non sbaglia Novak Djokovic contro Edmund. La prima settimana di Us Open, di fatto, senza tennis, non influisce sul serbo che prevale nettamente 6-2 6-1 6-4 sul giovane scozzese. C'è stata partita solo nel terzo set come si evince dal punteggio con quattro break nei primi sei game. Decisivo quello finale ottenuto da Nole nel decimo e ultimo gioco, in vantaggio 5-4. Anche ieri sera, alla stregua dell'esordio con Janowicz, Djokovic è ricorso all'aiuto del fisioterapista per un massaggio all'avambraccio. Il fastidio non sembra comunque preoccupante. Ai quarti, il numero uno del mondo sfiderà Tsonga . Il francese, terzo qualificato di giornata ai quarti, pone fine alle ambizioni di Jack Sock, battendolo in quattro set, 6-3; 6-3; 6-7; 6-2.

Us Open 2016 | Programma domenica 4 settembre

Us Open 2016. Oggi, domenica 4 settembre, cominciano gli ottavi di finale nel torneo maschile con quattro partite, tutte della parte alta del tabellone.

In serata, alle 21 circa, Rafa Nadal affronta Lucas Pouille sul Centrale. E' stata un'ottima prima settimana quella dello spagnolo. Sempre più in fiducia grazie al miglioramento delle condizioni del polso infortunato nello scorso Roland Garros, Nadal ha superato, senza perdere un set, Istomin, Seppi e Kuznetsov, avversari non certo insormontabili ma lo stesso potenzialmente pericolosi in un momento di forma altalenante.

Per Pouille, l'ottavo di Flushing Meadows, è la conferma di una crescita iniziata in primavera con la semifinale agli Internazionali d'Italia. Crescita che ha raggiunto l'apice con il quarto di finale raggiunto a Wimbledon e perso da Berdych. Difficilmente, comunque, il Nadal visto finora a New York si lascerà sfuggire la qualificazione ai quarti contro il vincente di Monfils-Baghdatis, match di apertura sul GrandStand alle 17.

nadal-pouille-us-open-2016.jpg

Nella nottata italiana, Novak Djokovic è atteso da Kyle Edmund. Il giovane britannico, pupillo del connazionale Murray, può considerarsi l'autentica sorpresa del torneo. Lunedì scorso, con la vittoria su Gasquet, Kyle si era guadagnato l'attenzione delle cronache poi ulteriormente amplificata dall'exploit di venerdì con John Isner, sconfitto 7-5 al quarto, risultato che è valso allo scozzese il miglior risultato finora ottenuto in carriera.

Edmund incontro un Djokovic a corto di minuti in campo. Di tre turni, infatti, Nole ne ha disputato solo uno, il primo contro Janowicz. Nel secondo, il serbo si è qualificato grazie al ritiro in anticipo di Vesely. Nel terzo, venerdì, il forfait di Youzhny ha tenuto in campo Djokovic appena 20 minuti. Oggi, dunque, è il primo vero test newyorchese per il campione in carica che mai come in questo frangente aveva bisogno di giocare per fugare i dubbi emersi all'esordio soprattutto a causa del polso ancora non guarito del tutto.

Il match è incrociato, ai quarti, con quello tra Tsonga e Sock, confronto molto interessante, previsto alle 19 circa sull'Armstrong al termine di Vinci-Tsurenko.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail