Vuelta 2016, tappa 16: vittoria a Drucker, Bennati beffato nel finale | Video

Settimo posto per Kristian Sbaragli.

L’olandese Jean-Pierre Drucker della BMC ha vinto in volata la sedicesima tappa della Vuelta 2016 da Alcañiz a Peñíscola, lunga 156,5 km. Al secondo posto si è piazzato Gianni Meersman dell’Etixx-Quick Step che a questa Vuelta ha vinto già due frazioni. Da segnalare il settimo posto di Kristian Sbaragli della Dimension Data, mentre Daniele Bennati sembrava avviato alla vittoria, ma negli ultimi metri si è voltato ed è stato raggiunto dal gruppo ristretto di velocisti.

Nella tappa odierna, subito dopo il via è partita la fuga di giornata animata da Silvan Dillier della BMC, Sven Erik Bystrom del Team Katusha, Luis Angel Mate della Cofidis e Julien Morice della Direct Energie. Davide Villella della Cannondale-Drapac e Mario Costa della Lampre-Merida) hanno raggiunto i battistrada in un secondo momento, mentre l’Astana si è occupata di guidare il plotone fino al 20° km, poi si sono alternate davanti anche Movistar e Giant-Alpecin. Il vantaggio dei fuggitivi è salito a 3’ 30” entro la prima ora di corsa.

Luis Angel Mate della Cofidis ha vinto l’unico gran premio della montagna, l’Alto Castillo de Morella, di terza categoria, con scollinamento a ben 81 km dal traguardo, ottenendo così 3 punti, mentre Villetta ne ha avuti 2 e Bystrom uno. Poco dopo, al punto di rifornimento fisso, il distacco era di 2’ 35”.

Ai -56 km il gruppo della Maglia Rossa si è diviso in due tronconi, ma si è ricompattato già 3 km dopo grazie al lavoro della Trek-Segafredo. Dillier si è imposto allo sprint intermedio di Viñaroz, ma ai -12 km tutti i battistrada sono stati ripresi e Team Sky e Tinkoff hanno preso il comando delle operazioni in testa al gruppo. Ai -6 km, invece, si sono fatte vedere Dimension Data e Giant-Alpecin.

Ai -2 km ha attaccato Daniele Bennati della Tinkoff e ha anche guadagnato un discreto vantaggio, ma non è riuscito a concludere la sua azione, commettendo anche l’errore di voltarsi indietro più volte e così un gruppetto di velocisti lo ha raggiunto e Drucker si è imposto in volata.

La Maglia Rossa resta saldamente sulle spalle di Nairo Quintana della Movistar. Per il colombiano e i suoi diretti rivali nella classifica generale quella di oggi è stata una tappa interlocutoria, da mercoledì si torna a fare sul serio, intanto domani c’è il secondo e ultimo giorno di riposo.

Drucker vince la tappa 16 della Vuelta 2016

Questi i primi dieci al traguardo della sedicesima tappa, tutti con lo stesso tempo:
1) Jean-Pierre Drucker (BMC) 3h 21’ 18”
2) Rüdiger Selig (Bora-Argon18)
3) Nikias Arndt (Giant - Alpecin)
4) Gianni Meersman (Etixx - Quick Step)
5) Lorrenzo Manzin (FDJ)
6) Jonas Van Genechten (IAM)
7) Kristian Sbaragli (Dimension Data)
8) Kiel Reijnen (Trek-Segafredo)
9) Tosh Van Der Sande (Lotto-Soudal)
10) Jhonatan Restrepo (Team Katusha)

E queste le prime posizioni della classifica generale dopo sedici tappe:
1) Nairo Quintana (Movistar) 64h 57’ 27”
2) Chris Froome (Team Sky) +3’ 37”
3) Johan Esteban Chaves (Orica-BikeExchange) +3’ 57”
4) Alberto Contador (Tinkoff) +4’ 02”
5) Simon Yates (Orica-BikeExchange) +5’ 07”
6) Samuel Sanchez (BMC) +6’ 12”
7) Andrew Talansky (Cannondale-Drapac) +6’ 43”
8) Davide Formolo (Cannondale-Drapac) +7’ 17”
9) David De La Cruz (Etixx-Quick Step) +7’ 23”
10) Michele Scarponi (Astana) +7’ 39”

  • shares
  • Mail