Tour of Britain 2016: Groenewegen vince la quarta tappa. Ritiro per Nizzolo | Video

Julien Vermote resta in Maglia Gialla.

L'olandese Dylan Groenewegen della LottoNL-Jumbo ha vinto in volata la quarta tappa, la più lunga, del Tour of Britain 2016, al termine di un percorso di 218 km dal Denbigh a Builth Wells. Anche oggi i “big” hanno latitato negli ultimi metri. Tra l’altro uno dei velocisti più attesi, Giacomo Nizzolo della Trek-Segafredo, non è proprio partito. Durante la tappa odierna si è anche dovuto registrare il ritiro di Juan José Lobato della Movistar.

Sul podio con l’olandese vincitore di giornata, sono saliti anche Daniel Mclay della selezione britannica e Ben Swift del Team Sky. La Maglia Gialla resta sulle spalle di Julien Vermote dell’Etixx-Quick Step che peraltro oggi ha raccolto un ottimo quinto posto.

Fin dai primi metri il ritmo è stato molto veloce e ci sono stati vari attacchi, ma il gruppo non ha lasciato andare via nessuno nemmeno dopo lo sprint intermedio di Mold, che ha visto transitare per primo Jasper Bovenhuis dell’AN Post-Chain Reaction davanti a Tony Gallopin della Lotto-Soudal e Ben Swift del Team Sky.

Lungo la salita del primo gpm, quello di Rhydtalog, di terza categoria, con scollinamento al km 31,3, Nicolas Roche del Team Sky ha attaccato e ha transitato per primo, mentre Xandro Meurisse della Wanty-Groupe Gobert si è lanciato al suo inseguimento. In discesa si è formato un gruppetto di quattro corridori che sono riusciti a guadagnare un vantaggio di 3’ 40” al km 54, si tratta di: Alessandro Tonelli della Bardiani CSF, Matthew Holmes della Madison Genesis, Rob Partridge della NFTO e Miguel Angel Benito della Caja Rural. Il vantaggio è salito a 4’ 10” e si è attestato intorno ai quattro minuti per parecchi chilometri, poi è aumentato ancora fino a 5’ 30” lungo la salita dell’ultimo gpm di giornata, quello di seconda categoria a Dyfnant Forest su cui è transitato per primo Holmes, mentre al secondo sprint intermedio a Foel è stato Tonelli a passare prima degli altri battistrada.

Ai -60 km il distacco era già sceso a 3’ 30” e poi rapidamente a 3’ e a 2’ 30” e a questo punto Tonelli ha provato ad attaccare da solo, non volendo rassegnarsi a farsi riprendere dal gruppo. Ai -50 km l’italiano aveva 40” di vantaggio sui suoi tre ex compagni di fuga e 1’ 50” sul gruppo dal quale, intanto, hanno attaccato Gorka Izagirre e Giovanni Visconti della Movistar, Marco Marcato della Wanty-Groupe Gobert e Jochem Hoekstra del Team Giant-Alpecin, raggiunti in un secondo momento da Nicola Boem della Bardiani-CSF. Tutti gli inseguitori di Tonelli sono stati ripresi dal gruppo, ma Miguel Angel Benito non si è arreso ed è ripartito da solo all’inseguimento di Tonelli che a quel punto aveva solo 30” di vantaggio sul plotone che ha poi annullato la fuga ai - 38 km.

Dopo il ricongiungimento in contropiede ha attaccato Jonathan McEvoy della NFTO, ma anch’egli è stato presto riassorbito. Il gruppo, allora, si è placato un po’ ed è sembrato che le squadre volessero rassegnarsi a prepararsi allo sprint finale, ma non tutti evidentemente erano d’accordo, infatti sono partiti degli attacchi solitari, prima di Gallopin, poi di Roche, in seguito Sebastian Langeveld della Cannondale-Drapac e Visconti della Movistar, poi ancora Jack Bauer della Cannondale-Drapac, sempre ripresi dal plotone. Le accelerate hanno avuto l’effetto di rendere il ritmo indiavolato facendo selezione nel gruppo. Negli ultimi 20 km si è formato in testa un gruppo di una ventina di corridori, poi il plotone è tornato compatto e ha attaccato Hoekstra, ma non ha avuto fortuna ed è stato presto ripreso.

Allo sprint intermedio posto a soli 7,9 km dal traguardo è stato Gallopin a transitare per primo, subito dopo ci sono stati degli attacchi, incluso quello di Edoardo Zardini della Bardiani CSF, ma ai -2 km il gruppo era compatto e le squadre dei velocisti hanno preparato i treni per i loro capitani. Allo sprint finale è stato l’olandese Groenewegen ad avere la meglio.

Dylan Groenewegen Tour of Britain 2016 risultati classifica

Questi i primi dieci al traguardo della quarta tappa, tutti con lo stesso tempo:
1) Dylan Groenewegen (Team LottoNL-Jumbo) 5h 280 49”
2) Daniel Mclay (Gran Bretagna)
3) Ben Swift (Team Sky)
4) Carlos Barbero (Caja Rural-Seguros RGA)
5) Julien Vermote (Etixx-Quick Step)
6) Boy Van Poppel (Trek-Segafredo)
7) Luka Mezgec (Orica-BikeExchange)
8) Nicolas Vervecken (An Post-Chain Reaction)
9) Tom Dumoulin (Team Giant-Alpecin)
10) Diego Rubio (Caja Rural-Seguros RGA)

E queste le prime posizioni della classifica generale dopo quattro tappe:
1) Julien Vermote (Etixx-Quick Step) 18h 22’ 04”
2) Stephen Cummings (Dimension Data) +6”
3) Ben Swift (Team Sky) +1’ 03”
4) Tony Gallopin (Lotto-Soudal) +1’ 03”
5) Daniel Martin (Etix.Quick Step) +1’ 04”
6) Xandro Meurisse (Wanty-Groupe Gobert) +1’ 08”
7) Dylan Van Baarle (Cannondale-Drapac) +1’ 12”
8) Tom Dumoulin (Team Giant-Alpecin) +1’ 12”
9) Guillaume Martin (Wanty-Groupe Gobert) +1’ 12”
10) Nicolas Roche (Team Sky) +1’ 16”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail