Milan, torna Maldini? "Ormai ho fatto la mia vita"

Paolo Maldini nel nuovo Milan dei cinesi? L’indiscrezione circola ormai da molto tempo, ma nelle ultime ore si è rafforzata in seguito alle ultime vicende legate alla compravendita del club. Ieri, il gruppo Sino-Europe Sports che sta rilevando il club rossonero, ha versato la seconda tranche nelle casse Fininvest. Ai 15 milioni pagati ad agosto, se ne sono aggiunti 85, per un totale di 100 milioni.

Inoltre, i nuovi proprietari del Milan hanno promesso 350 milioni di euro di investimenti sul mercato nei prossimi tre anni. Ce n’è abbastanza, per Marco Fassone, per dare un’accelerata alla composizione della nuova società. L’ex dirigente di Juventus, Napoli e Inter, sarà con ogni probabilità ad o dg, spodestando Adriano Galliani. I cinesi, però, gli hanno anche dato l’incarico di trovare un direttore sportivo e altri elementi in grado di ricoprire ruoli operativi.

Tra i nomi spuntati, c’è anche quello di Paolo Maldini, ex bandiera la cui esperienza da calciatore non si è conclusa proprio nel migliore dei modi.

"Non c'è nulla di vero. Sono leggermente stanco di sentire queste cose - smentisce seccamente - Mi sono fatto la mia vita, il Milan resterà un grandissimo amore, non solo mio ma di tutta la mia famiglia".

Intervistato da Sky Sport, l’ex capitano rossonero ha detto la sua sull’addio di Silvio Berlusconi, che da qui a pochi mesi sarà sostanzialmente esautorato dalla società.

"Mi fa molto effetto, sono arrivato al Milan quando c'era un altro presidente e ho vissuto in prima persona il cambio di proprietà. E' stato un presidente incredibile, il più vincente e innovativo del calcio moderno".

Ora, arrivano i cinesi, che si sono impegnati ad effettuare importanti investimenti. Da troppi anni il Milan vive ai margini del calcio che conta.

"Penso che sia dovere da chi acquista da un paese straniero andare a vedere la storia del club. Ho sempre ripetuto che il presidente di un club non lo può considerare suo. Il Milan ha milioni di tifosi al mondo e ci vuole rispetto nei loro confronti, bisognerebbe tenere in considerazione il loro pensiero, poi - conclude - è normale che la gestione sia personale".

Paolo Maldini - Milan

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail