Argentina: Tevez 3 giornate di squalifica per insulti all'arbitro (Video)

AGGIORNAMENTO 16 SETTEMBRE 2016 - Carlos Tevez se la cava con 3 giornate: il giudice sportivo argentino ha deciso di infliggere all'ex numero 10 della Juventus le squalifica minima per aver insultato l'arbitro.

Carlos Tevez rischia 12 giornate

Carlos Tevez rischia di essere fermato per ben 12 turni dal giudice sportivo argentino. L’attaccante del Boca Juniors, che in Italia ha vestito la maglia della Juventus e in estate è stato vicino all’Inter, è stato prima ammonito per un fallo di gioco, poi espulso dall’arbitro per insulti. A sanzionare l’Apache è stato il direttore di gara German Delfino, durante la partita vinta dagli Xeneizes contro il Belgrano per 3-0.

La partita era iniziata molto bene per gli oroblu, con Tevez che aveva sbloccato la partita tre minuti prima di farsi cacciare fuori. Dopo un fallo di gioco su Lema, il direttore di gara ha ammonito Tevez, che non convinto dalla decisione ha reagito indirizzandogli una frase ingiuriosa. "Quella pu..... di tua sorella!" è l’interpretazione del labiale dato dalle tv argentine. Al 74’, poi, l’arbito espelleva anche un calciatore del Belgrano, ristabilendo la parità numerica.

Tevez espulso

Il match si concluderà con il punteggio di 3-0 grazie alle reti di Pavon e Fabra, ma l’ingenuità di Tevez potrebbe essere pagata dal Boca nel prosieguo del campionato. Il regolamento parla chiaro e per questo tipo di insulti è prevista una pena che va da un minimo di 3 ad un massimo di 12 giornate. Anche nel caso in cui fosse adottata una pena intermedia, per Tevez e il Boca sarebbe comunque una stangata.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail