[VIDEO] Nuoto: tentano di aggredire Lochte in diretta TV

Nuoto - Ryan Lochte è finito nel mirino di due contestatori durante la trasmissione "Ballando con le stelle" americana. Subito dopo aver completato sul palco la sua performance con Cheryl Burke, il nuotatore è stato avvicinato da due uomini che indossavano t-shirt "anti-Lochte". Il servizio di sicurezza li ha prontamente bloccati e immobilizzati a terra, prima di accompagnarli con le “buone maniere” fuori dalla sala.

Ryan Lochte, 32enne nuotatore americano, è stato di recente squalificato per 10 mesi in seguito alla finta rapina inscenata a Rio de Janeiro durante i Giochi Olimpici. Ebbene, qualcuno ha pensato di “ripulire” l’immagine del team americano alle Olimpiadi facendosi giustizia da soli e tentando di aggredire Lochte. Il nuotatore stava per essere giudicato dopo la sua performance in coppia con la ballerina Cheryl Burke, quando due individui hanno tentato di aggredirlo.

Al momento del “fattaccio”, le telecamere della ABC hanno inquadrato solamente il tavolo dei giudici per non “fare pubblicità” al gesto dei due scalmanati, al resto ci ha pensato il provvidenziale spot pubblicitario. Al ritorno in onda, il conduttore e lo stesso Lochte hanno rassicurato tutti: “sto bene”. La protesta “anti-Lochte” è dovuta probabilmente alla decisione del Cio, che dopo la sospensione di 10 mesi da parte della Federazione USA con conseguente squalifica dai Mondiali di Budapest 2017, ha preferito non infliggere ulteriori sanzioni al nuotatore.

Lochte tentata aggressione

  • shares
  • Mail