Rassegna stampa giovedì 15 settembre 2016: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport

La rassegna delle prime pagine dei quotidiani sportivi del 15 settembre 2016

La Gazzetta dello Sport di oggi, giovedì 15 settembre 2016, apre con un titolo dedicato al deludente pareggio della Juventus contro il Siviglia: “Poco Allegri”, il tecnico bianconero sotto accusa per la formazione iniziale e i cambi. In taglio alto il punto sulle Paralimpiadi: “Zanardi, Bebe Vio e le favole azzurre di chi non molla mai”. E ancora: Aru lancia il Giro d’Italia numero 100, con Cairo pronto ad investire. Di spalla: “Icardi part time scuote l’Inter. Spalletti: >”. In taglio basso anche il caso Di Canio: sospesa la collaborazione con Sky per via del tatuaggio fascista.

“Juve meritavi di più” è il titolo d’apertura del Corriere dello Sport: secondo il quotidiano i bianconeri hanno dominato il Siviglia e non hanno portato a casa i tre punti per sfortuna e anche per un rigore non dato su Pjaca nel finale. In taglio alto, un dossier esclusivo: “Sapete dove giocavano i mister di A, B e Lega Pro?”. In taglio basso, l’avventura dell’Europa League che avrà inizio questa sera: “De Boer carica l’Inter, Spalletti sveglia la Roma”. Le Paralimpiadi: “Zanardi d’oro, che impresa a 50 anni”.

Tuttosport apre con “Che Rabbia”: secondo il quotidiano sportivo torinese, contro il Siviglia è stata una Juve bella e sfortunata. In taglio centrale, la pericolosità del Torino sulle punizione: “Toro, da fermo puoi far male a tutti”. In taglio basso, le imprese azzurre alle Paralimpiadi: “Zanardi vince e coltiva l’idea di un’Italia migliore”. Europa League: “Inter tra Hapoel e Juve: turnover”. E ancora l’elezione di Ceferin a presidente Uefa e l’ingresso della Christillin nella Fifa.

  • shares
  • Mail