Paralimpiadi Rio 2016, staffetta H2-5: Zanardi ancora oro

Paralimpiadi Rio 2016 - Altro oro per Alex Zanardi, che con la squadra azzurra di handbike batte Stati Uniti e Belgio nella categoria H2-5. Oltre all’ex pilota, hanno contribuito alla storica vittoria anche Vittorio Podestà e Luca Mazzone. Sul circuito di Pontal, gli azzurri hanno concluso la “missione” in 32'34", subito dopo la conquista del bronzo da parte di Fabio Anobile nel ciclismo su strada classe C1-2-3.

È stata una giornata da incorniciare quella di ieri per l’Italia. Con 33 medaglie, infatti, la spedizione azzurra ha già superato il numero di podi delle precedenti Paralimpiadi di Londra 2012. Dopo aver vinto le medaglie d’oro nelle rispettive prove a cronometro, Zanardi, Podestà e Mazzone, sono arrivati primi anche nella staffetta. È Mazzone a guadagnare la vetta dopo che Podestà aveva lottato nelle prime distanze per le prime posizioni. Ci pensa poi Alex Zanardi a rimanere in vetta fino al traguardo. Gli Stati Uniti chiudono a 47 secondi, mentre il Belgio a 1’ e 28”.

Raggiante Zanardi dopo l’ennesimo exploit ai Giochi Paralimpici. "Siamo una squadra veramente forte perché anche le nostre riserve lo sono. E questo spaventa gli avversari. Un pensiero va sicuramente a Francesca Porcellato e a Paolo Cecchetto, questo oro è anche loro. Se ci saremo a Tokyo 2020? Certo, che domande", sottolinea l’ex pilota. "Sono orgoglioso di far parte di questa squadra – aggiunge Mazzone - , siamo davvero forti e in questa Olimpiade lo abbiamo dimostrato".

Zanardi - paralimpiadi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail