Volley femminile, qualificazioni Europei 2017: l’Italia stende anche l’Austria 3-0

Domani l’ultimo match del primo weekend contro le padrone di casa dell’Ucraina.

Italia-Austria 3-0 Qualificazione Europei di volley femminile 2017

Prosegue a gonfie vele il cammino della nazionale italiana di pallavolo femminile nel torneo di qualificazione agli Europei 2017. Le azzurre di Cristiano Lucchi, ieri vittoriose contro la Lettonia, oggi si sono ripetute contro l’Austria. partita senza storia con l’Italia ampiamente in vantaggio per gran parte del match e capace di chiudere con un notevole distacco di punti grazie al gap accumulato soprattutto nei primi due set.

Rispetto all’incontro di ieri con la Lettonia, Lucchi ha leggermente modificato la formazione titolare: ha confermato Orro in regia, Egonu opposto, la capitana Tirozzi a schiacciare, Danesi e Chirichella al centro, mentre Caterina Bosetti ha preso il posto di Sylla in banda e Leonardi è stata preferita a Parrocchiale come libero. La formazione titolare è rimasta in campo per entrambi i primi due set, poi nel terzo sono entrate Malinov per la regia, Bonifacio al centro, Guerra e Nicoletti in attacco.

Nel primi due set l’Italia ha avuto un enorme vantaggio di punti per tutta la durata dei parziali, mentre il terzo è stato un più equilibrato, anche perché Lucchi ha preferito dare spazio alla panchina. L’Austria è addirittura riuscita ad andare sul +5 (18-13), ma le azzurre sono riuscite a recuperare tutto il gap punto dopo punto e a passare in vantaggio chiudendo infine sul 25-22 senza dare alle avversarie la reale possibilità di conquistare almeno un set.

Questo è il tabellino del match:

Italia - Austria 3-0 (25-14, 25-12, 25-22)

Italia: Orro 1, Tirozzi 6, Chirichella 5, Egonu 16, C.Bosetti 2, Danesi 5. Libero: Leonardi. Folie 2, Malinov, Nicoletti 7, Guerra 7, Bonifacio. N.e: Sylla e Parrocchiale
All. Lucchi

Austria: Bajde 2, Ehrhart 4, Muller 3, Vogler 4, Maros 6, Markovic 10. Libero: Wallner. Konrad, Holzer, Chrtianska 2, Schmit. N.e: Teufl, Epure, Traxler. All. Ilic

Arbitri: Stoica (Rom) e Michlic (Pol).
Spettatori: 300
Durata Set: 21’, 23’, 28’
Italia: 11 bs, 7 a, 5 m, 17 e
Austria: 12 bs, 3 a, 6 m, 24 e

Questo il commento a fine gara di Cristiano Lucchi:

“Stasera era importante vincere e lo abbiamo fatto. Siamo partiti bene, disputando due buoni set, mettendo in campo tutto quello che avevamo preparato. Hanno funzionato sia la battuta che il muro-difesa. Nel terzo set ho ritenuto opportuno effettuare diversi cambi per tenere allenate tutte le ragazze anche in previsione della gara di domani. Dopo un buon inizio c’è stato un calo di tensione che ha permesso all’Austria di rientrare in partita, mentre noi siamo andati un po’ in confusione. La squadra, però, è stata molto brava a venir fuori da una situazione parecchio complicata. Adesso bisogna preparare al meglio la sfida con l’Ucraina, dovremo entrare in campo con il coltello tra i denti. Penso che la chiave sia sempre la nostra battuta, bisognerà metter pressione alle nostre avversarie e sfruttare meglio la fase di contrattacco”

Nell’altro match della giornata l’Ucraina ha battuto la Lettonia per 3-0 (25-10, 25-14, 25-17). Attualmente in classifica Italia e Ucraina hanno 6 punti, Austria e Lettonia non ne hanno alcuno.

Domani l’Italia affronta le padrone di casa dell’Ucraina e la partita, che comincia alle ore 15 italiane sarà trasmessa su YouTube in diretta streaming.

Foto © Federvolley

  • shares
  • Mail