Ronaldo: i 40 anni del Fenomeno [FOTO - VIDEO]

Luis Nazario de Lima, conosciuto dai più come Ronaldo, compie oggi 40 anni. Auguri al fenomeno che nella storia del calcio ha sicuramente un posto nell’Olimpo. Scoperto da Alexandre Martins, che ne acquistò il cartellino assieme al socio Reinaldo Pitta, il ‘Fenomeno’ iniziò a incantare tutti con la maglia del Cruzeiro. È l’inizio della leggenda di R9.

Il primo impatto con il calcio europeo arriva tramite il PSV Eindhoven, poi il trasferimento al Barcellona e l’approdo successivo nel campionato italiano con la maglia dell’Inter. L’esperienza nerazzurra è assai travagliata, tra cocenti delusioni sportive e gravi infortuni. Poi la fuga al Real Madrid che fece arrabbiare il papà adottivo Moratti, che gli riservò addirittura un gesto dell’ombrello quando il Fenomeno fece gol all’Inter con la maglia del Milan al rientro in Italia.

La carriera la chiude in Brasile, nel 2011, con la maglia del Cortinthians, ma nella sua bacheca non ci sono solamente tanti titoli di club. Il Fenomeno può vantare anche due coppe del mondo vinte con la casacca della sua nazionale verdeoro. Stiamo parlando di un attaccante praticamente senza difetti, veloce, tecnico, cattivo sotto porta… La considerazione che gli ex compagni hanno di lui basta e avanza per ricordare alle nuove generazioni chi fosse Ronaldo.

“Non ci sarà mai un giocatore migliore di lui”, ha detto qualche tempo fa Zlatan Ibrahimovic. Fabio Cannavaro, avversario in tante battaglie, ricorda: “Era immarcabile. Al primo controllo ti superava, al secondo ti bruciava, al terzo ti umiliava. Un extraterrestre”. E pazienza se ogni tanto si presentava in campo non propriamente in forma fisica, ce ne fossero di calciatori come ‘El gordo’…

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail