Juve, Hernanes prova a ripartire: "mi sarei fischiato da solo"

Ieri sera Hernanes ha giocato la prima partita da titolare in questa stagione. Alla fine di agosto il brasiliano sembrava destinato a lasciare Torino per accasarsi con il Genoa ma è rimasto in forza ai campioni d'Italia a causa del mancato arrivo di Witsel, trattenuto dallo Zenit nonostante un accordo già raggiunto tra le parti. Il rapporto tra Hernanes ed i tifosi della Juventus non è mai decollato. Accolto inizialmente con scetticismo anche per alcune affermazioni ai tempi dell'Inter ("L’Inter non è mai stata negli scandali di qualche anno fa, questo mi fa piacere perché mi piace vivere in pace e fare le cose corrette"), non è mai riuscito a conquistare i suoi attuali tifosi.

Il feeling non è scattato e lo dimostrano i fischi ed il brusio che spesso accompagnano le sue giocate allo Stadium. Il brasiliano ha affrontato la questione ai microfoni di Sky Sport, giustificando gli spettatori più esigenti nei suoi confronti: "So benissimo che il mio rendimento dello scorso anno è imparagonabile a quello che la gente era abituata a vedere precedentemente. Se fossi stato un tifoso allora mi sarei fischiato da solo. Ho cambiato ambiente e non è mai facile fare bene in questi casi. Ora però spero di migliorare e dare il mio contributo. Questa Juventus è la squadra più forte tra tutte quelle in cui ho giocato durante la mia carriera".

Ieri sera Hernanes ha giocato una buona partita davanti alla difesa, forse anche perché i tifosi gli hanno concesso finalmente un po' di tregua. A fine partita Allegri ci ha tenuto a fargli pubblicamente i suoi complimenti, sottolineando la sua buona prestazione. Chissà che questo non possa essere un nuovo inizio per il giocatore.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail