Ibrahimovic: il PSG trattiene parte dell'ultimo stipendio, ecco perché

Zlatan Ibrahimovic si è visto trattenere il 30% dell’ultimo stipendio al Paris Saint Germain. La notizia è riportata oggi da l’Equipe che spiega anche il perché della vicenda. L’attaccante svedese, infatti, era in debito con il club parigino dal 2012: quando fu acquistato dal Milan, infatti, il PSG si fece carico del pagamento di tasse non versate da Ibra all’erario italiano.

Firmando con il Paris Saint Germain, Zlatan siglò anche un’intesa con la quale si impegnava a restituire al nuovo club la somma anticipata per le tasse. Nei quattro anni trascorsi in Francia, però, Ibrahimovic non avrebbe rispettato i patti, nonostante guadagnasse qualcosa come 14 milioni di euro l’anno. Per questo motivo, il PSG avrebbe trattenuto il 30% dell’ultimo stipendio che lo svedese ha percepito in Francia prima di firmare per il Manchester United.

A proposito della parantesi in Francia, di recente Ibrahimovic era tornato sull’argomento con una battuta: “Cosa mi manca di più del Paris Saint Germain? Lo stipendio”.

Ibrahimovic - Paris Saint Germain

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail