Volley femminile, Italia a un passo dagli Europei 2017. Lettonia ko 3-0

Ora manca solo l’ultima partita contro l’Ucraina.

Italia-Lettonia 3-0 Volley femminile qualificazioni Europei 2017 settembre 2016

Non si ferma la marcia della nazionale italiana di pallavolo femminile verso la qualificazione agli Europei 2017. Nel torneo che si sta svolgendo a Montecatini Terme e che ieri ha visto le azzurre trionfare 3-0 contro l’Austria, oggi è arrivato un altro successo in soli tre set e molto netto, quello contro la Lettonia.

Proprio come successo una settimana fa a Yuzhni, in Ucraina, dunque, l’Italia ha vinto senza cedere neanche un set contro le avversarie più deboli e si gioca tutto contro l’Ucraina domani sera, alle ore 20:30, in diretta tv su RaiSport 1.

La nazionale guidata da Cristiano Lucchi è scesa in campo stasera contro le lettoni con Orro in regia, Egonu opposto, in banda Tirozzi e Bosetti, al centro Chirichella e Folie più il libero Leonardi, ma durante la partita hanno trovato ampio spazio anche la palleggiatrice Malinov e l’attaccante Guerra.

Sulla partita c’è molto poco da dire, perché, proprio come abbiamo visto una settimana fa, la superiorità delle azzurre rispetto alle lettoni è evidente e in campo si fa sentire moto, tanto che in ogni set il distacco di punti è stato notevole. Le avversarie ne hanno segnati soltanto 8 nel primo, 13 nel secondo e 15 nel terzo parziale.

Tra le italiane si sono distinte l’opposto Paola Egonu, a segno 18 volte e top scorer del match, il martello Caterina Bosetti con 15 punti e la centrale Raphaea Folie con 10 punti.

L’Italia è sempre prima in classifica con 14 punti, seguita con 13 dall’Ucraina che oggi ha battuto l’Austria per 3-0 (25-15, 25-12, 25-10).

Questo il commento del tecnico Cristiano Lucchi alla fine di Italia-Lettonia:

“Sapevamo che l’impegno di stasera non era difficile, ma comunque non potevamo permetterci distrazioni. Durante questa qualificazione abbiamo ottenuto cinque successi, però non basta ancora e domani ci attende un test difficile contro l’Ucraina. Ormai conosciamo bene le nostre avversarie, avendole già affrontate e viste diverse volte in azione durante il torneo. Dovremo avere pazienza, cercando di mantenere una buona costanza di gioco e limitare al minimo gli errori. Nella prima partita contro l’Ucraina siamo andati in difficoltà, però abbiamo avuto la forza di reagire, dimostrando che quando ci esprimiamo come sappiamo possiamo far vedere quanto valiamo. Domani fondamentale sarà avere il giusto approccio alla gara e sfruttare al meglio la nostra battuta”

Foto © Federvolley

  • shares
  • Mail